giovedì, maggio 16, 2013

voglia di tenerezza

ci sono momenti come questi in cui mi capita di rimpiangere la vita di coppia o perlomeno mi manca un compagno che mi permetta di fare affidamento su di lui, che mi sostenga nei momenti di smarrimento, che mi dica: non ti preoccupare ci sono qui io, andrà tutto bene, ci penso io. In questi momenti non bastano le amiche, la famiglia e nemmeno le "gratificazioni", sembra tutto di una pesantezza tale che non sai se lasciarti trasportare dalla corrente o farti tirare giù dalla stessa, il tempo grigio non aiuta, magari con il sole riusciresti a vedere almeno un cielo più azzurro e a consolarti, magari potresti scappare al mare, sederti su una sdraio e lasciar vagare lo sguardo verso l'orizzonte, sforzandoti di svuotare la testa. Nemmeno gli amati libri aiutano un granchè: ti sembra che alimentino speranze che invece andrebbero azzerate, allora ti butti sui gialli come se il pulp aiutasse a controbilanciare la malinconia, eppure pensi che tu non sei così: una  che si arrende alla tristezza, una che è inetta  di fronte alle difficoltà, forse sono solo un po' stanca!


10 commenti:

Baol ha detto...

Amica mia...

Ambra ha detto...

Non si può essere sempre forti!

Alberto ha detto...

Arriverà di nuovo il sole. In ogni senso. Vedrai che arriverà.


Ma hai messo il captcha?

Cri ha detto...

Concordo con Ambra. E con Alberto. E' un attimo di sfinimento, è umano e tenero, testimonia il tuo essere tenera ed umana, passerà. Di solito prelude ad un rinvigorimento. Sempre nella tenerezza.
(Sarò stata particolarmente sfigata, io un compagno che mi dica, non a parole ma nei fatti "non ti preoccupare, ci sono qua io, penso a tutto io" non ce l'ho: e le rare volte in cui sperimento una sintonia del genere sono abbondantemente bilanciate da quelle in cui il partner si applica con tutti gli spiriti a farmi da ingombrante zavorra, ulteriore peso che mi appesantisce una vita già pesante. Come del resto anch'io a volte sono per lui. Noi esseri umani siamo così, bisogna pigliarci per quello che siamo :D )

Sandra M. ha detto...

E ne hai bene il diritto di sentirti stanca e anche di dichiararlo; prenditi tempi tuoi, ozia, scegli di fare solo quello che ti piace...almeno per un po'.
Spero di vederti al raduno organizzato a Roma per il 1° giugno. Abbraccio.

il monticiano ha detto...

Ottimo proposito, il mare, il sole, uno sdraio e anche un bel sonno così almeno i sogni.

Mariella ha detto...

Ciao, proprio stasera ho pubblicato un post in cui parlo del valore dell'amicizia in grado di farci superare i momenti più bui.
E poi sono capitata sul tuo blog.
A volte si è davvero troppo stanche. Bisogna lasciarsi andare e non pretendere da noi l'impossibile.
Chiudere gli occhi e sognare.
Tornerò a trovarti.
A presto

Michele Scaperrotta ha detto...

ti capisco!
ciao

Adriano Maini ha detto...

Non posso, purtroppo, fare altro che ribadirti la mia solidarietà umana, ma so anche, ormai, che sei una donna forte, solare, costruttiva, per cui intravvedo un buon punto di ripartenza per te!

zefirina ha detto...

@alberto ho dovuto troppa spam

@sandra ci sarò

grazie a tutti voi :-)