giovedì, ottobre 11, 2012

dilemmi morali

 dato che odio quando nelle recensioni raccontano la trama, se mi racconti la trama è un riassunto non una recensione, se voglio sapere la trama mi leggo il risvolto di copertina!
Io quindi  vi dirò solo che vale la pena di leggere questo libro, e aggiungere solo che: come sempre i racconti di Englander sono avvincenti anche quando possono risultare crudeli, crudeli quando pongono domande apparentemente innocenti da cui derivano però risposte che poi così innocenti non sono, e non sono solo le risposte a non essere tali, anche noi siamo costretti a confrontarci con il nostro lato oscuro, lato che spesso ci rifiutiamo di riconoscere, magari lo vediamo nell'altro ma non in noi stessi.


Ha pubblicato anche  Il ministero dei casi speciali e Per alleviare insopportabili impulsi

8 commenti:

Ambra ha detto...

Englander non l'ho mai letto. Devo assolutamente leggere questo libro di cui dai una recensione molto stimolante.

arte ha detto...

Insomma lo consigli?

Marina Salomone ha detto...

molto interessante...credo proprio che lo leggerò! ciao, buona settimana!

David Pierrot Coppari ha detto...

Adoro quando mi chiedi di leggere un bel libro. Bonne fin de semaine Zefirina. Pierrot

Adriano Maini ha detto...

Ineccepibile presentazione!

Franca ha detto...

Non conosco questo autore per cui il tuo suggerimento sarà l'occasione per farne la conoscenza.
Un saluto.

zefirina ha detto...

a me piace molto ci si ritrova quel tipico umorismo ebraico venato das una nota di amarezza e poi leggendolo ho scoperto alcune loro usanze che non conoscevo

Sandra M. ha detto...

Sei davvero brava a recensire: me lo son segnato. Non lo conosco questo autore...