venerdì, ottobre 16, 2009

senza parole


senza parole
preferisco tacere
troppi pensieri girano vorticosamente nella testa
è faticoso
arriva il gelido inverno è sentirsi come in estate non è facile
sognare di dormire
avere un sogno nel cassetto e non trovarlo
ci vorrebbe un amico
forse è meglio un amica

19 commenti:

stella ha detto...

Zefirina, momento di cedimento?
Ad osservare questo paesaggio, in effetti, subentrano sentimenti vari: vuoto, paura, buio e solitudine...ma ci sono i lampioncini che lasciano sperare bene...
L'unica soluzione è parlare con una vera amica, infatti.
Ti abbraccio.

il monticiano ha detto...

Giorni così capitano, ma poi se ne esce perché se ci pensi bene, la vita è anche questa, con i suoi alti e bassi. Potrebbero sembrare parole vuote, prive di significato concreto, ma se ci rifletti un po'
solo il fatto di esistere, di avere persone care vicino di famiglia e non, di avere anche un cane o un gatto per amico è già tanto.

guerreronegro ha detto...

Io invece trovo l'immagine stupenda, veramente bella.
Per il resto... sì un amico (una persona, donna o uomo che sia) con cui confidarsi e lasciarsi andare quando ci sono questi momenti di spleen ci vorrebbe proprio. Ma può andare bene anche un succedaneo.
Un abbraccio da un tuo lettore.

Baol ha detto...

Una volta avevo un sogno, è stato tanto tempo fa, mi sognavo un futuro diverso magari pure più duro, diverso da adesso.
Mi hanno detto di chiuderlo in un cassetto, me lo hanno detto talmente forte che quando l'ho chiuso c'ho rimesso anche le dita.

Non so se a me sia servito un amico o un'amica, mi è servito tenermi il dolore di quel sogno lasciato lì che so di non poter mai più avverare...

zefirina ha detto...

@baol accidenti ti è servito tenerti il dolore, io sono più vigliacca non voglio tenermi alcun dolore, ho visto poi che sfoga da qualche altra parte: eczemi, mal di fegato...etc...etc...
diciamo che mi piacerebbe potermi "fermare" senza lasciarmi sopraffare da malinconie e dato che poi non mi piace autocommiserarmi quando mi sento così provo un acuto senso di frustazione

@mmmmmmm guerrero un succedaneo??? metto la musica a tutto volume, mi faccio coccolare con un massaggio, leggo un bel libro, vedo un film piacevole, mi sfogo preparando torte ma a volte non basta

@aldo forse è anche perchè i ragazzi crescono e ti sembra di non ricordarti nemmeno quando erano piccoli e avevano bisogno di te, ora parlano mugugnando ...sono sempre scontenti e tu li guardi e ti sembrano estranei

@stella, grazie dell'abbraccio e infatti un po' mi sono sfogata qui e vi leggo, un po' ho rotto alla mia quasi sorella...

p.s. anche se stamattina già andava meglio, sono andata a svegliare andrea aspettandomi il solito mugugno, invece mi ha tirato verso di lui mi ha abbracciato insonnolito e mia ha detto: mamma ti voglio tanto bene!!! poi è arrivato Lucky (il cane) che è un gelosone e ha cercato di dividerci...ci siamo morti dalle risate

silvano ha detto...

Ciao Patty, bentornata dalla gelida Berlino. I sogni nel cassetto? Li ho persi tanto tempo fa i miei, anzi peggio me li hanno fatti perdere ed io ho lasciato fare agli altri

marina ha detto...

oggi anche io mi sento così
empatia, marina

edozap ha detto...

di amici ne hai tanti e quindi come diceva qualcuno, "Domani è un altro giorno"
Saluti e baci

Alberto ha detto...

E adesso spero che i le parole e anche i sogni ti saranno ritornati. Perché ritornano, ritornano...

Blindsight ha detto...

vieni con me al festival del cinema? magari ritrovi il sogno nel cassetto.. mai dire mai.. ;) ti chiamo per ora un bacione (p.s.: grandi i cani!)

Blindsight ha detto...

vieni con me al festival del cinema? magari ritrovi il sogno nel cassetto.. mai dire mai.. ;) ti chiamo per ora un bacione (p.s.: grandi i cani!)

la signora in rosso ha detto...

al momento non li vedi, ma i sogni sono ancora in quel cassetto dove li hai messi. Peccato che abiti lontano, altrimenti potevamo prendere un caffè insieme...un abbraccio

zefirina ha detto...

sono ancora afona

Baol ha detto...

Eggià, dovresti vedere le mie dita infatti...ed i miei occhi adesso

@enio ha detto...

ci vuole un amico che ti tenga compagnia nelle notti fredde dell'inverno, magari con i piedi caldi...

zefirina ha detto...

ahahaha enio, hai proprio ragione però non posso dire di non avere nemmeno un cane che mi tiene "compagnia", il mio Lucky che come tutti i bravi cani sente quale compenente della famiglia ha bisogno di affetto, la notte mi si accoccola vicino

zefirina ha detto...

@baol...sigh non ci arrivo, non l'ho capita

Pellescura ha detto...

un amico è quasi per sempre...

Baol ha detto...

le dita, dovresti vedere il segno del cassetto; gli occhi...beh, un'altra volta :P