lunedì, novembre 19, 2012

desiderio




Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio.
Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità.
E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme
tutto quello che riesce ad immaginarsi il desiderio.
Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che lo avrebbe fatto lei.
E lo ha fatto. E' scoppiata tutto d'un colpo. 


(Alessandro Baricco)

7 commenti:

Gianna ha detto...

“Succede. Uno si fa dei sogni, roba sua, intima, e poi la vita non ci sta a giocarci insieme, e te li smonta, un attimo, una frase, e tutto si disfa. Succede. Mica per altro che vivere è un mestiere gramo. Tocca rassegnarsi.”

Baricco

il monticiano ha detto...

Io credo che quello che succede negli anni nel corso della vita di ciascuno di noi, sia effettivamente lei a fermarci.

Adriano Maini ha detto...

Sì, Baricco, secondo me in genere stucchevole, qui ne ha detta una giusta e poetica!

Michele ha detto...

peccato che sia successo!
e' il gioco della vita e l'amore si adegua
buona giornata
ciao

Ambra ha detto...

Sono bellissime e tragiche le parole di Baricco. Magnifico questo desiderio più grande della vita. E pazienza se poi la vita l'ha distrutto, almeno è esistito.

Blindsight ha detto...

capisco questo: un grande amore che non finisce ma a un certo punto si vive meno isolato, perché la vita che "scoppia" secondo me non vuol dire che finisce, ma che è nella fase in cui si può avere tutto da essa.
poteri della mia sintesi vocale? o so proprio scema io?

zefirina ha detto...

laura deve essere la tua sintesi vocale perchè non trovo scritto da nessuna parte "nella fase in cui si può avere tutto da essa".

eh sì baricco ogni tanto ci azzecca anche se talvolta appare decisamente supponente