giovedì, giugno 21, 2012

Misteri


siamo andati a visitare la Winchester mistery house , la casa della vedova del signor Winchester che convinta da una medium, alla quale si era rivolta dopo la perdita prima delle figlioletta e poi del marito, si trasferì a San Josè e dove per ben 35 ani ampliò, costruì e ricostruì questa casa convinta che così facendo avrebbe placato gli spiriti di tutti quelli che erano morti per mano dei fucili fabbricati dal marito, la poveretta" disponeva di soli 21.000 dollari (cifra rapportata ai giorni nostri) e quindi poteva fare e disfare la casa a suo piacimento, ci sono scale che non portano da nessuna parte, porte che danno sul nulla, finestre che si aprono su muri, la medium le aveva anche detto che finchè avesse continuato a costruire la casa non sarebbe morta, lei comunque è campata fino a 82 anni mentre i lavori erano ancora per così dire in corso, pare che non volesse vedere nessuno a parte i domestici e la sua segreteria e che abbia chiuso la porta in faccia pure al presidente Roosvelt.
A Lorenzo tutto questo "mistero" è piaciuto, anche se non faceva altro che commentare ad alta voce sul fatto che la "poveretta" non fosse poi così povera ma certamente pazza sì! A me invece è venuto da pensare che non avrei resistito 35 anni con gli operai in casa ed il continuo frastuono e tutto il resto, mi sono innervosita dopo solo un mese quando l'anno scorso ho rifatto il bagno dei ragazzi!!!! e poi la vedova con tutti quei soldi invece di placare gli spiriti non poteva dare direttamente i soldi agli eredi di quei poveretti ammazzati dalle carabine costruite da suo marito????
In giardino c'è pure una statua di un nativo americano anche quella a ricordo di tutti gli indiani massacrati in nome della conquista del west.

p.s. faccio la snob...niente a che vedere con certe splendide ville e case che ho visto da noi!!!!

7 commenti:

il monticiano ha detto...

Le persone a volte sono veramente strane. Ha ragione Lorenzo ed anche tu, perchè evidentemente tanta ricchezza le aveva dato alla testa.
Quei fucili hanno fatto tante stragi.
Ditertiti zefiri', te e i tuoi.
Un salutone,
aldo.

Alberto ha detto...

Americanate, come si suol dire. Io l'Winchester l'ebbi come fucile. L'ebbi per modo di dire perché non ci sparasi un colpo. Avevo prima sparasto col F.A.L..

Cri ha detto...

Sembra un po' una casa della Playmobil... :D

Gianna ha detto...

Poveretta, Lorenzo ha ragione!

pOpale ha detto...

Sembra fatta di marzapane!!! :)

Adriana Riccomagno ha detto...

Che stranezza!

Sandra M. ha detto...

Proprio americanate, davvero. Ma , d'altronde, a qualcosa di "storico" si devono pure attaccare.
Bello questo tuo tuffo nella quotidianità d'oltreoceano....grazie per permetterci di farne parte.