mercoledì, maggio 16, 2012

smoke gets in your eyes

io non fumo ma sono una non fumatrice gentile se qualcuno mi chiede il permesso di fumare glielo accordo, basta che non mi fumi in faccia, anche se non ho capito per quale strano fenomeno il fumo mi viene sempre addosso, qualcuno dice che è attirato dal calore, evidentemente ne emano molto, non so se questa teoria abbia una base scientifica, sono nota per abboccare a tutte le fandonie che i miei amici spacciano per vere, si divertono così...alle mie spalle, ma io non me la prendo, so di non sapere molte cose e quindi se qualcuno di cui mi fido mi dice una verità in un modo credibile, io...gli credo salvo poi scoprire che era uno scherzo.
Sono andata fuori tema, dicevo io non fumo purtroppo i miei figli, maschi, e i loro amici sì e fumano da quando andavano alle medie, prima di nascosto, ora apertamente, le ragazze più dei maschi e questo ancora mi sorprende, non per qualche motivo razzista, ma perchè di solito le ragazze hanno più testa dei loro coetanei, ma su questo punto a quanto pare non è così, ci faccio caso anche quando vado al cinema, una volta ho accompagnato il figlio a vedere uno di questi film adolescenziale, all'uscita più della metà dei ragazzi/e si sono subito accesi una sigaretta, come si fa a fargli entrare in testa che fa male non lo so proprio. Avevo persino comprato quel famoso libro che pare abbia fatto smettere di fumare a molti, ma l'hanno lasciato a metà, perchè leggerlo se in fondo loro non avevano proprio voglia di smettere????




11 commenti:

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ho fumato da quando avevo tredici anni, proprio una creatura, e non ho smesso fin quando non mi venne una banale influenza e smisi per quattro giorni (ne avevo già tanti di anni...), così decisi di non riprendere neanche dopo guarito.
Ho ripreso dopo alcuni anni a fumare e da pochi mesi ho smesso nuovamente.
Fumare è prima di tutto un fatto sociale, e questo si capisce facilmente come motivazione iniziale, e a quanto pare non si riesce a vincere la battaglia per farla diventare una cosa da sfigati. Le donne fumano più dei maschi perchè, per la loro maggiore socialità, sono più conformiste, più sensibili all'influenza sociale.
Non credo comunque che ci sia una vera dipendenza, smettere è facile se si è determinati. In ogni caso, non credo che fumare sia il male assoluto, è anche un piacere, e finchè si sta bene, che si fumi.
Io ho smesso perchè ormai soffrivo di una bronchite cronica per tutta la stagione fredda, adesso, dopo pochi mesi di disintossicazione, non ne soffro più.

Alberto ha detto...

I libri servono a poco se non c'è la testa e a quell'età la testa è un po' ballerina.

Io ho smesso ma verso quelli che fumano sono permissivo come te. In questo post racconto come è andata. Ci sono molti commenti con i tentativi di smettere più svariati.

Michele ha detto...

mi ricordo che da ragazzo mi vergognavo di non fumare
Strano ma vero
mi veniva mal di testa e non riuscivo a terminare la sigaretta
e' stata la mia fortuna forse
non ho mai fumato
ciao

Blindsight ha detto...

da quando avevo 14 anni fumo, ho smesso solo quando ero incinta e poi quando allattavo, però ho sempre fumato con educazione e senza mai diventarne dipendente, se non posso fumare non sto male.
a me piace proprio il tabacco, me le faccio da sola con quello senza additivi né rigenerato, filtrini e cartine ecologiche, in più ci metto un bocchino di plastica e mi gusto al massimo 55-6 sigarette al giorno, a volte puer solo 2-3.
si muore però più di alcolismo che di tabagismo, infatti in italia tempestano, a spese nostre, ogni pacchetto o altro prodotto con scritte allucinanti, ma sull'alcol niente.
per me le ragazze fumano di più perché siamo in una nazione dove, anche se senza velo, contiamo veramente poco nella società e le ragazze sentono questo peso più delle mie coetanee.
in america ad esempio se fumi dove non devi è probabile che ti arrestino pure, però sei libero di comprarti un mitra e di tenerlo in casa o di girarci tranquillamente.
una giusta misura, il senso del gusto, la non dipendenza secondo me fanno di qualsiasi cosa una bella cosa, fumo compreso.
rimane che bene non fa, ma anche chi non fuma, solo a roma sta peggio di me con le polveri sottili, quindi ritengo esagerati alcuni crociati antifumo.
io fumo e non sono drogata, né dipendente, anche smettere ma abbuffarsi di cibo è dipendenza.
credo sia un problema culturale, legato al disagio, il non saper fumare, bere e mangiare.
anche mangiare carne fa male, anzi fa peggio che fumare veramente.
comunque io chiedo sempre se posso fumare in presenza di altri, se proprio mi va.
pensa patrizia che mio figlio non fuma, ogni tanto, raramente, si accende un sigaro, ma non fuma sigarette, e comunque anche a me da fastidio quando mi si fuma in faccia, soprattutto se è il fumo di sigarette sature di additivi e fumate con isterismo.
ciao! laura

Blindsight ha detto...

ah! ho riascoltato il commento di prima: 5-6 sigarette e non 55!!! :)

Ambra ha detto...

Che meraviglia riascoltare i Platters.
Ma, magari crescendo la smetteranno. I miei figli hanno cominciato a fumare - ma fumare proprio . verso i 20 anni. A 30 - 35 anni hanno smesso di loro iniziativa da un giorno all'altro. E io che ho cominciato a fumare a 35 anni - rapidamente 2 pacchetti al giorno - non ho mai smesso quando mi tormentavano dicendo che il fumo fa male. Poi d'improvviso un giorno, 10 anni fa, ho sentito - io - il desiderio di smettere e l'ho fatto da un giorno all'altro.

zefirina ha detto...

Andrea il più piccolo due anni fa aveva smesso in seguito ad una brutta bronchite, ha resistito tre mesi, si era fatto pure un bel gruzzoletto perchè gli avevo dato un salvadanaio da riempire con i soldi risparmiati per le sigarette, aveva portato tutti i giacconi a lavare perchè addiritura l'odore del fumo gli sembrava troppo forte, ricominciata la scuola, ha ripreso pure lui a fumare, complici gli amici che conti uavano ad offrirgli le sigarette, complice la ragazza che nonostante una bronchite cronica e l'allergia fuma pure lei

a casa dei miei era vietato fumare anche perchè loro erano due ex-tbc, i miei fratelli hanno iniziato da grandicelli, a me non è mai venuta voglia

Gianna ha detto...

Fumo da quando avevo 20 anni...e ancora mi piace fumare.

Sono rispettosa,pure all'aperto chiedo a chi mi è vicino se posso accendere una sigaretta, mai fumato in classe quando non c'era ancora il divieto...

Vania ha detto...

Fumo anch'io, vorrei smettere ma sembra che la mia testa ancora non sia ben decisa. Ho smesso anni fa per un anno ma poi ho ricominciato. Forse smetterò di nuovo, è un pò che la cosa mi frulla in testa. Sono però rispettosa verso coloro che non fumano, chiedo il permesso di fumare e comunque esco sempre all'aperto se a casa di amici.
Un salutino cara Zefirina.

Sandra M. ha detto...

È che a quella età il delirio di onnipotenza è alla sua massima espressione; così pure la convinzione di essere invulnerabili.
Io non sono molto tollerante invece; ma mica per cattiveria: sto proprio male se mi arriva fumo anche non troppo vicino....mi lacrimano gli occhi e si gonfiano...tossisco fino a stare male....'na chiavica! :0)

Marina Salomone ha detto...

io pure ho iniziato a 13 anni e ancora fumo... in sintesi mi trovo daccordo con chi dice che anche se fa male chi fuma non lo fa per stare male ma perchè il fumo dà una forma di piacere e stimola l'attenzione e la concentrazione. Inoltre facilita la socializzazione quando si è timidi e non si ha molto coraggio di esporsi. Quindi più che di conformismo direi che si tratta di "confortismo" cioè un modo per confortarsi proprio come gli spuntini fuori pasto che fanno gli obesi. Infatti è una dipendenza e questo per la mia esperienza è un fatto certo, dato che diverse volte ho provato a smettere. Quelli che riescono a smettere facilmente sono una minoranza e spesso credono sia facile per tutti, ma non è così. Comunque io da brava conformista, ringrazio le leggi restrittive perchè da quando esistono sono passata gradualmente dalle 20 alle circa 6 al giorno. Questo proprio perchè non mi va di essere la guastafeste che deve uscire per fumare, trovandomi in un gruppo dove nessuno fuma. Insomma dài che la situazione è capovolta e siamo sempre più rimproverati ed emarginati;-)
ciao, buona settimana!!!