martedì, luglio 06, 2010

tenera è la notte


Si scrive di cicatrici guarite, un parallelo comodo della patologia della pelle, ma non esiste una cosa simile nella vita di un individuo. Vi sono ferite aperte, a volte ridotte alle dimensioni di una punta di spillo, ma sempre ferite. I segni della sofferenza sono confrontabili piuttosto con la perdita di un dito o della vista di un occhio. Possiamo non perderli neanche per un minuto all'anno, ma se li perdessimo non ci sarebbe niente da fare.

(tenera è la notte di Francis Scott Fitzgerald)

10 commenti:

SandalialSole ha detto...

Mi è piaciuto molto quel libro. Così come amo Hopper. Hai visto la mostra a Roma? Io a Milano ma ne sono uscita delusa.

silvano ha detto...

Patty ho ricevuto il tuo commento, ma si è cancellato da solo...oggi blogger ha qualche problema con i commenti, cancella anche i miei che ho lasciato in giro.
ciao.

Anonimo ha detto...

ciao Zefi. Mi sono accorta che oggi Blogger rifiuta ogni mio commento rilasciato da loggata. E in effetti quel che avevo scritto stamane su tenera è la notte e su Hopper si è perso, temo.
sorry
Sandalialsole

Sandalialsole ha detto...

Ciao Zefi,
mi sono resa conto che da stamane blogger non accetta i miei commenti da loggata. si è perso così quel che avevo scritto su Tenera è la Notte e su Hopper.
Mi spiace!
sandalialsole

stella ha detto...

Certe ferite non alla pelle, non si rimaginano mai!

Michele ha detto...

bello e profondo
pero'
ciao Michele pianetatempolibero

zefirina ha detto...

non li casncella ci mette un po' a postarli

ho visto la mostra di hopper ma dato che già sapevo che non c'erano i miei quadri preferiti c'ero andata preparata e poi la guida che avevamo è stata veramente brava, l'unica cosa che lo spazio espositivo era troppo angusto per i miei gusti e ad un certo punto mi è venuto un attacco di claustrofobia anche per via della folla

stella già

ieri sera dopo aver finito di leggere il libro mi era presa una commozione così forte che per alleggerire mi sono dovuta vedere una commediola sentimentale

Alberto ha detto...

E comunque le cicatrici sono il segno di ferite guarite, ma guarite del tutto? Alcuni ogni tanto sentono dolore alle cicatrici.

Adriano Smaldone ha detto...

grazie mille per gli augiri un baciuone affettuoso

Anonimo ha detto...

Perche non:)