domenica, luglio 11, 2010

ma più ???

fra l'11 e il 15 luglio del 1995 le milizie del generale Mladic massacrarono oltre 8.000 musulmani, 40.00 mila persone furono deportate e centinaia di donne violate, il cosidetto stupro etnico, eppure la popolazione ogni sera si addormentava con la speranza che l'indomani qualcuno li avrebbe salvati, non potevano credere all'indifferenza del mondo, che invece ancora una volta si palesò in tutta la sua crudeltà, un silenzio innaturale lacerato qua e là da pochissime voci, peraltro inascoltate, calò su quanto stava accadendo in quella regione, e i caschi blu del colonello olandese De Hann voltarono la testa da un'altra parte, lavandosene pilatescamente le mani.

Ho paura che le commemorazioni, l'indignazione postuma e le belle parole voleranno via e presto leggeremo di qualche altra strage, di qualche altra pulizia etnica, dell'ennesima guerra combattuta sulle pelle di innocenti persone.

io non dimentico

5 commenti:

Alberto ha detto...

Quante volte abbiamo detto mai più? Quante volte di fronte a un massacro inumano abbiamo, inorriditi, sperato che non avessero più a ripetersi simili abomini. E poi invece dopo un po' di tempo il male che è nell'uomo ha di nuovo avuto il sopravvento.

Pucc@M ha detto...

"il mio nome è mai più mai più "..ti ricordi la canzone di Jovanotti che parla della guerra !?

silvano ha detto...

Me lo ricordo e cerco di ricordarlo ma non servirà ad evitare altri massacri oggi o in futuro.
Pochissimi ad esempio sanno, e non lo dice alcun telegiornale, che in un anno le truppe italiane in Afghanistan hanno ucciso circa 1500 talebani (compresi nei talebani anche i bambini, le donne i vecchi...).

Bruja ha detto...

...uno dei peggiori difetti della società moderna è proprio questo fatto di dimenticare invece...così la storia non insegna...e chi vuol continuare a fare delle cose orribili le fa...:-(

zefirina ha detto...

ah ma di stragi e tragedie dimenticate ce ne sono a migliaia: in congo, in sri lanka, in sudan solo per citarne tre di cui ho già parlato