martedì, luglio 13, 2010

infanzia

L'infanzia non va dalla nascita a una certa età, quell'età in cui
il bambino è cresciuto e mette da parte le cose infantili.
L'infanzia è il regno in cui nessuno muore.


(Edna St. Vincent Millay)

4 commenti:

Dual ha detto...

Vero e' un po' come la sindrome di Peter Pan..Buon Giorno !
Gio'

http://remenberphoto.blogspot.com/

Alberto ha detto...

Infatti la morte è un pensiero da "grandi".

zefirina ha detto...

a meno che tu non ci debba fare i conti da quando hai 3 anni!!!!

però io ci avevo visto un'altra chiave di lettura, molto personale, mi ha fatto tornare in mente il fanciullino, quella parte gioiosa, fiduciosa di noi che non vorremmo perdere, ma che non significa in quel caso rimanere eterni peter pan, ma solo continuare a sognare..ogni tanto

Anonimo ha detto...

l adulte se rappelle son enfance
parcequ elle fait partie de sa memoire passive tandis que les personnes agees oublies c est la memoire active bref l enfance c est la joie de vivre

tino de luik