giovedì, dicembre 03, 2009

the interrogative mood

Padgett Powell, The Interrogative mood


Are you happy? Do we need galoshes? Are bluebirds perfect? Do you know the distinctions, empirical or theoretical, between moss and lichen? Is it clear to you why I am asking you all these questions? Should I go away? Leave you alone? Should I bother but myself with the interrogative mood?

altre domande in italiano

Le vostre emozioni sono pure? Le scarpe ipertecniche vi disturbano? Nell’economia personale, siete liberisti o socialisti? Siete perplessi sul cosa fare quando l’elastico della biancheria intima si è smollato male e il resto è intatto? Vi chiedete se gli altri sono felici? è dura essere voi? Puoi intravedere quanto sarai orribile da vecchia? Trovate divertente la frase “filosofia di Kant, borsa di Vuitton”? Quanto è vecchio il corpo umanio più vecchio che avete visto nudo? Cosa preparereste se Einstein venisse a cena da voi? Siete più soggetti a fragilità psicologica al mattino o di sera? Se si potesse diventare più alti non chirurgicamente lo fareste? Vi è chiaro perché sto chiedendo queste vose? Ve ne state andando? Vorreste? Vi dispiace?

se non si spiccia ad uscire la traduzione in italiano mi sa che me lo compro intanto in lingua originale e poi me le traduco piano piano, direte voi a che serve un libro di domande senza risposte??? ma come dice il saggio Clint: Le domande non sono mai indiscrete. Le risposte a volte lo sono!!!!

6 commenti:

il monticiano ha detto...

Più che altro ho dei dubbi amletici.
Come rispondere a certe domande ove uno lo volesse?
E poi si pone le domande e si risponde da solo?
In privato o in pubblico?

Blindsight ha detto...

Io sono abituata a dare risposte perché mi fanno tutti troppe domande, il problema per me è quando ho da farle io le domande e nessuno mi sa rispondere (o non mi si risponde proprio)

Baol ha detto...

No no, a volte è meglio non farsi troppe domande

Alberto ha detto...

E comunque meglio domande sui minimi che sui massimi sistemi.

Michele ha detto...

le domande sono pure semplici
le risposte altrettanto:
che casino!

ma si cerca di razionalizzarlo?

ciao Michele pianetatepolibero

orlando ha detto...

grazie per il commento :)