mercoledì, maggio 27, 2009

la speranza è un'abitudine



un giorno dopo l'altro la vita se ne va e la speranza è ormai un'abitudine, cantava Tenco, e così che, da un po' di tempo vivo le mie giornate che sembrano sfuggirmi dalla dita, anche se ci sono oasi, bolle di felicità, dove il tempo si congela come in un fermo immagine,e se mi guardo indietro riesco a vedere che non è stata una vita vuota, perchè ci sono i ricordi a riempirla ma se guardo avanti non riesco a vedere nulla, vivere nel presente a volta è faticoso, a volte è come se fosse un'altra me che va al lavoro, si occupa della casa e dei figli, eppure le mie giornate sono piene anche di parole, dette, lette, scritte, di note musicali ascoltate, cantate a squarciagola, di amici presenti con il loro affetto e qualche sorpresa fa un timido capolino, eppure......

18 commenti:

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Ti posso dare un consiglio? Se hai una minima tendenza ad avere attacchi di angoscia, lascia perdere Tenco, è un vero professionista nel provocare angosce :-D

serenella ha detto...

Approvo il commento precedente. Tenco non ti aiuta molto. Però...la speranza è per davvero una abitudine!
Coraggio, che pure io stomessa così. Sarà colpa degli ormoni!

zefirina ha detto...

ma è proprio quando mi sento così che ho bisogno di sottolinearlo con quelle che mio figlio chiamo "canzoni suicidio"

serene, eh mi sa tanto di si!

Baol ha detto...

E' solo un momento amica mia, vedrai che è così...e poi...diceva Leo Buscaglia che si passa troppo tempo della vita a rimpiangere il passato e temendo il futuro e così non si vive il presente...goditi il tuo presente amica mia.

Un abbraccio forte ed un bacio

bruno ha detto...

Fino a che sublimi il suicidio con una canzone....:-)

zefirina ha detto...

ma figurarsi se mi suicidio ci sono ancora tante belle cose da fare

ba me lo godo non ti preoccupare, grazie per l'abbraccio che non fa mai male riceverne uno

silvano ha detto...

Tenco, aiuto. Anch'io amo, quando sono malinconico-non disperato, ascoltare le "canzoni suicidio", non so bene perchè ma mi piacciono. Forse è un modo di sintonizzare la realtà al mio stato d'animo, e mi sono di conforto, anzi mi fanno gustare la malinconia.
Ok forse ho dei gusti opinabili ma è bello, quando lo si sceglie, lasciarsi cullare da una dolce tristezza, è quasi una speranza.

Baol ha detto...

Ed allora te ne lascio qui un altro...


...ed un altro...



....ed un altro ;)

Blindsight ha detto...

se vuoi ti faccio un cd con musiche usate da qualche impresa funebre.. basta che chiedi e ti aiuto per questi tuoi momenti :))
ci si incontra? ti do il sasso che artu mi ha portato con la sua bocca di rosa sulla spiaggia: se ti può confortare in questo tuo momento il sasso è pure nero, mejo de così!! io t'abbraccio sul serio nei prossimi giorni, intanto un bacione (con lacrima così è più in tema :) laura

mad riot ha detto...

E' perfettamente normale nei momenti malinconici ascoltare canzoni tristi...velocizzano il processo che porta infine a pensare: "Vabbè mo basta, è ora di reagire!" :-)

la signora in rosso ha detto...

momenti. Domani è un altro giorno si ricomincia!

Pietro ha detto...

gaber diceva che rimandava il suicidio perchè non aveva tempo..

zefirina ha detto...

oh ecco pietro in effetti manco io ho tempo

@ donna oggi splende il sole trullallero trullallà

@gabri a volte ritornano, ogni tanto mi sparisci

@laura certo che ci incontriamo ti chiamo dopo che ora sono in sala

@ba tu mivizi!!!!

zefirina ha detto...

@silvano mi ricordo che dopo la fine di una storia d'amore ho fatto il pieno con certe canzoni suicidio che i miei figli hanno minacciato di buttarmi via tutti gl ilp, eh sì perchè mettevo su gli lp che quel fruscio aumentava la malinconia!!!

da vicino nessuno è normale!

Alberto ha detto...

Presente!

E futuro anteriore e passato prossimo...
Quale sia il tempo che sceglierai, io ci sarò;
e sempre con amicizia. ;-)

Non sei sola, non è finita.

Un abbraccio protettivo :-)

il monticiano ha detto...

Scusa se adesso faccio un po' il cretinetto ma dopo aver letto il tuo post e i commenti mi viene quasi spontaneo dirti "ma cosa vuoi di più dalla vita? un lucano?". Hai i tuoi cari, i tuoi spazi, il tuo rione, le tue amicizie e chissà quante altre cose ma soprattutto hai le tue cantate a squarciagola. Felicità!

Baol ha detto...

Come diceva sempre Leo Buscaglia l'abbraccio è la cosa più bella che si può donare...ed è pure gratis :P

Alberto ha detto...

@BAOL

...e lo dico anche io! ;-)

Un abbraccio aggggratis :-)