lunedì, aprile 28, 2008

siate compassionevoli

stasera per favore fate silenzio, sono stanca morta, dalle due a poco fa chiusa in una sala ad accogliere voi sapete chi mi hanno ammazzato e sentire poi la ferale notizia mi ha definitivamente accasciato, se non fossi irrimediabilmente astemia mi attaccherei ad una bottiglia, se non fosse che sono a dieta mi attaccherei alla nutella, quindi ora mi rifuggio nel mio letto e cerco l'oblio.
Domani è un altro giorno.
State calmi se potete, ma soprattutto shhhhhhhhhhhhhhhh che domani ricomincio e mi toccherà vedere un bel po' di facce compiaciute, la loro fortuna è che sono beneducata.

22 commenti:

daniela ha detto...

Shhhhhhh...

Però... pensi che il silenzio basterà?

elle ha detto...

buona giornata per domani allora...in fondo domani è un'altro giorno

angelo ha detto...

E' stato l'intrecciarsi di varie situazioni, dal trascinamento del risultato delle politiche alla rabbia nei confronti di chi, bene o male, per tanti anni è stato al centro dei fallimenti della sinistra italiana, al rifiuto per i giochetti di potere che lo avevano di nuovo candidato alla poltrona di sindaco di Roma, con rara arroganza.

Qualcosa del genere era successo un po' di anni fa nella regione Liguria, quando è stato eletto un presidente (Biasotti) per il rifiuto della gente di votare chi proponeva il centro sinistra, e a Bologna quando è diventato sindaco Guazzaloca (che almeno è stato l'ispiratore di quel verso di Guccini: Un’oca che guazza nel fango / un cane che abbaia a comando... .

Biasotti è passato, Guazzaloca è passato, passeranno anche Alemanno e Berlusconi... :-)

Alberto ha detto...

Vuoi anche una ninna nanna? ;-)


Un abbraccio ... :-)

vinci ha detto...

bisogna ripartire da zero...quindi dormiamo e cerchiamo di sognare...devono andare tutti a casa e lasciare spazio a qualcosa di nuovo...se c'è

marco ha detto...

ricordati sempre che qui noi abbiamo la cura per gli astemi
:)
baciciao

BC. Bruno Carioli ha detto...

.

il massimo dei micheli ha detto...

ho creato una cover per la ferale occasione, da canticchiare sulle note di una famosa marcetta fascista:

Sicurezzaaaa... Sicurezzaaa....
Paranoia di certezzaaa...
Il rumeno...
L'immigrato....
Non ce devono da stà!

giovanna ha detto...

zefi,
ti sono vicina... :-)
su, su...
Si', hai la mia solidarietà!
un abbraccione
g.

lupus ha detto...

la gentilezza e la buona educazione a chi se la merita ...
resistere resistere resistere...
una volta tanto a milano e a roma c'è da fare la stessa cosa

Gianfranco ha detto...

Sai qual'è l'opinione che ho di te e so che farai il tuo dovere come sempre...e sono convinto che tu abbia scritto questo post con il sorriso, nonostante tutto...
Quelli che vedrai sono i rappresentanti della maggioranza del paese e non i dirigenti di una squadra di calcio.
Non sono ne i rappresentanti di una maggioranza fatta di criminali (come qlc ha scritto) ne di imbecilli, come non lo erano quelli che li hanno preceduti.
Non amo il calcio e forse per lo stesso motivo non amo un certo modo di vivere la politica...da tifosi, demonizzando e trasformando l'avversario in nemico.
Il mondo è cambiato, la politica, no.
Da molti anni speravo nel tramonto del voto ideologico, da qualsiasi parte venisse, auspicando il voto sui problemi...forse quel tramonto è iniziato.
Io me lo auguro, per il Paese.

Buona giornata.

(k)

artemisia ha detto...

Ma il sole sorge ancora, sui giusti e sugli ingiusti.

Forza Zefi.

Baol ha detto...

Credo che Roma abbia solo scelto di portare una croce...



...solo che è celtica

zefirina ha detto...

ahahahaha baol meno male che ci sei mi hai fatto ridere......

per la cronaca io nemmeno sono tifosa di calcio, eppure vi devo confessare che oggi ho capito come si sentono i tifosi quando vedono la squadra del cuore perdere, come qualcuno ha fatto notare non sono nemmeno una militante accanita e quindi sopporterò con stoicismo questi 5 anni, starò a vedere, certo finalmente potrò lamentarmi di tutto quello che non va a Roma, e potrò sfoggiare una maglietta con su scritto Alemanno non è il mio sindaco.
E dato che sono beneducata, come già sottolineato, quando il sopraccitato mi si è seduto accanto per i riti d'obbligo non ho battuto ciglio, ho sorriso, ho raccolto i dati e non gli ho augurato un bel niente, nè mi sono complimentata con lui
;-)

che dite l'avrà capito che non l'ho votato????

.

Alberto ha detto...

Se a Natale ti arriva una confezione famiglia di olio (di ricino - ndr) anziché il classico panettone vuol dire che ha capito. :-D

Un abbraccio educato :-)

Anna ha detto...

Continua ad essere così, beneducata: è l'unico modo epr affrontare una situazione di emergenza come questa.Poi bisognerà ripartire, con buonsenso, coraggio e voglia di fare.
Dormi tranquilla ché domani è un'altro giorno :-)

Gianluca ha detto...

Che gentaccia che ti tocca vedere..

mad riot ha detto...

Meno male che almeno hanno eletto Zingaretti alla provincia, sennò il Lazio diventava la seconda repubblica di Salò! Ciao

riccardo gavioso ha detto...

proprio vero che il potere logora :)

Pellescura ha detto...

C'è una canzone di Pino Daniele che s'intitola "viento e terra" che comincia con:
- "...E passerà..."
L'ascolto quando ho bisogno di una piccola dose di fiducia.

Franca ha detto...

Non ti invidio...

Baol ha detto...

Superiori bisogna essere...superiori, solo così riesci a centrarlo per bene con un vaso :D

Faccio quello che posso, ogni risata è una conquista ;)