martedì, marzo 04, 2008

sentir la radio

Viaggiando con il compact disc che non funzionava, abbiamo ripiegato sulle varie stazioni radio che via via incontravamo, posso così dire che in svizzera ascoltano della musica a dir poco originale, sicuramente nel canale che abbiamo beccato noi, e hanno un programma presumo trasmesso dal Canton Ticino dove parlano parlano parlano e così ho imparato la differenza tra la lattuga e l'insalata regina, che non bisogna assolutamente confondere con la scarola che fa parte della famiglia dell' indivia e della cicoria, ho imparato quanto piantarla e come incrociarla, ho scoperto che è nato un polo museale a Lugano, città dove peraltro anni fa ho visto una bellissima mostra di Basquiat, peraltro in Germania invece siamo riusciti a sintonizzarci su una radio che trasmetteva musica anni 70 rock e dintorni niente male, solo che a forza di sentir parlar tedesco e olandese una notte mi sono sognata che i nazisti mi ricercavano e dovevo nascondermi, lo so lo so sono scontata: non è che tutti i tedeschi siano stati nazisti o abbiano tendenze simili, ma non posso farci niente. Anche Andrea j ha detto che le ragazze tedesche e olandesi sono proprio carine, ma che gli mettono paura quando parlano.

6 commenti:

Gianluca ha detto...

In un viaggio in svizzera io beccai invece una stazione radio che trasmetteva soltanto canzoni dei Beatles arrangiate a yodel! giuro, una cosa surreale..

Franca ha detto...

Interessantissima la lezione sull'insalata!

zefirina ha detto...

@gianluca abbiamo beccato anche gli yodel!!!!
@franca come si dice: non si finisce mai di imparare

rodocrosite ha detto...

Ma guarda strano, a me col suono della lingua tedesca è successo il contrario: l'ho odiato per anni e poi all'improvviso, dopo una vacanza in Austria, ho cominciato a trovarlo addirittura gradevole. Che sarà?

Ed ha detto...

Niente multe per eccesso di velocità? ;)

ELLE ha detto...

ho letto tutto! Bentornata :)
adesso basta viaggiare eh?! :))