venerdì, febbraio 15, 2008

m'illumino di meno


anche quest'anno molte città hanno aderito alla campagna lanciata da caterpillar per la giornata internazionale del risparmio energetico.
Nel mio piccolo cerco di stare attenta, ho cambiato dove possibile le lampadine sostituendole con quelle a basso consumo, anche se onestamente prima che arrivino a luce piena mi viene un attacco di ansia, rincorro continuamente i ragazzi per spegnere le luci dove passano, ahimè ho una casa un po' buia e quindi le luci servono proprio, ma faccio la lavastoglie di sera tardi e la lavatrice alla mattina presto, e poi avendomi la natura dotato di occhi da gatta, giro per casa al buio, devo dire che poi a me il buio non ha mai fatto paura nemmeno da piccola, sarà per questo che anche ai ragazzi non ho mai lasciato le cosidette lucine della buonanotte, e mi sembra che nessuno di loro abbia problemi con il lato oscuro della porta (dalla recinzione strapparisate di johnny palomba).
Unico neo sono due piccole applique all'entrata che lascio accese se esco di sera perchè non mi piace tornare e trovare la casa al buio, ma oggi cerchero di spegnere anche quelle, e non starò molto al pc chè altrimenti il risparmio se ne va in fumo

7 commenti:

Melina2811 ha detto...

Io ho letto proprio su un blog questa mattina di questa campagna del risparmio ed ho cercato di aderire facendo il possibile e limitando tutto all'indispensabile. Ciao da Maria

BC. Bruno Carioli ha detto...

Anch'io ho spento, non il computer, però.

daniela ha detto...

Sull'illuminazione non riesco proprio ad essere parca, la luce mi mette allegria e ne ho un estremo bisogno per sentirmi viva!

zefirina ha detto...

daniela capisco anche per me la luce è sinonimo d'allegria però anche la luce delle candele non è male

Franca ha detto...

Ben venga ogni campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico!
Anch'io in casa sto sempre molto attenta

daniela ha detto...

Anche quelle uso! :-)

Dama Verde ha detto...

Bel post, Zefirina - da manuale!
Molto simpatico e utile nel concreto.
Un abbraccio.