mercoledì, febbraio 06, 2008

come un parcheggio può cambiarti la giornata

per quanto oggi sembri una giornata limpida e cristallina non è cominciata sotto buoni auspici, ieri sera ho fatto tardi e stamattina non riuscivo proprio a svegliarmi, con uno sforzo sovraumano mi sono alzata dal letto, sono andata a svegliare Andrea, e a prepararmi una bella tazza di thè verde, sono un po' di giorni che sto sperimentando il thè invece che del caffèlatte, mi sono vestita, ho infilato le calze e.... quel fetente di Lucky, il cane, me le ha smagliate, ora a smagliarle già sono un asso da me, io e le calze un rapporto difficile, mo' ci si mette pure il cane, naaaaaaaaaaa, vabbè superata la prova calze, mi rendo conto che ce la siamo presa un po' comoda nei nostri riti mattutini, e che quindi Andrea avrebbe fatto tardi a scuola, scendiamo di corsa le scale, inforco lo scooter e..... non si accende, niente ...morto.... dalla rabbia comincio a piangere, dopo averlo preso a calci, il motorino non Andrea ovviamente, ma non avendo gli stivali bensì delle amabili scarpettine di camoscio, mi faccio male, e rovino anche la punta alle adorabili scarpette, arghhhhhhhhhhhhhhhhhhhh.
A questo punto Andrea risale a prendere le chiavi della macchina, non è che me le porto sempre dietro, non la uso quasi mai, metto in moto e ....Andrea ha dimenticato lo zaino sul motorino, faccio retromarcia continuando a smoccolare....oggi è anche mercoledì delle ceneri e quindi una litania in fondo non guasta. Ovviamente dopo le 8 sul lungotevere c'è il delirio ma nonostante tutto, singhiozzando, io non la macchina, arriviamo a scuola, mi rincammino verso il centro, rimunginando se sia meglio riportare la macchina sotto casa o provare ad andarci in ufficio, pensando pensando..... la mia macchina , come tutti i muli che si rispettino, mi fa saltare l'uscita per casa e mi porta in ufficio..... già mi dispero, tanto oramai il trucco mi si era sfatto, e invece... udite udite trovo parcheggio, un bel comodo parcheggio a pettine, per la mia Multipla, (e sì non ho un'utilitaria , tengo famiglia signò) , a piazza del collegio romano dove notoriamente non si trova un buco nemmeno per lo scooter.
E finalmente sorrido.
p.s. chi mi conosce sa che con i parcheggi ho c.... fortuna, volevo scrivere fortuna!

10 commenti:

lasposina ha detto...

NO, mamma non hai fortuna o culo con i parcheggi te li inventi é diverso. Cmq io ho ancora le calze delle medie e tu invece ne rompi una al secondo, ma come fai? E poi ma che c'ha il motorino che si rompe sempre, nn potevi prendere la panda?

Baol ha detto...

E' proprio vero, a volte basta un nonnulla per tornare sereni...

vorrei specificare che questo commento non trattasi di spam per il mio "meraviglioso" concorso :D

Franca ha detto...

Caspita, come si è raddrizzata una giornata cominciata male!

zefirina ha detto...

valentina mi spiace darti questo grande dolore ma la panda è di nuovo dal meccanico, ora aveva una non so quale cinghia allentata!
che dire evidentemente non sono una signora, lo sai che odio le calze e che appena fa un po' più caldo non le metto!!!
@baol ma tu hai scritto che per il concorso serve un disegno o una foto, sono una frana anche in questi due campi!
@franca a volte basta un "nonnulla", a roma si dice consolamoce con l'ajetto, anche perchè in effetti mi stava venendo la lacrima torrenziale, mi succede che quando comincio a piangere, poi trovo altre mille ragioni per continuare a farlo e per autocommiserarmi...e non va bene...non va affatto bene!
quindi tu capisci che anche un parcheggio o un commesso che all'entrata ti dice: buongiuono bella signora, possa svoltare la giornata!

Gianluca ha detto...

La mia ex aveva un culo pazzesco coi parcheggi, li trovava in condizioni ambientali proibitive e nell'ora di punta in qualunque metropoli.
Doveva aver venduto l'anima di qualcuno al diavolo.
Io finchè posso vado in bici.

antoniovergara ha detto...

massì diciamolo: hai culo :-)

Alberto ha detto...

ahahahahahah...
(rido per sdrammatizzare - ndr)

W l'Italia! :-/

Un abbraccio amaro :-)

zefirina ha detto...

effettivamente

Melian ha detto...

Epperò che bella mattinata!!!

Per i parcheggi lasciamo stare, prima abitavo in una città dove il parcheggio era un'utopia e quando dovevi attraversare la strada rischiavi la vita, anche se eri sulle striscie. Adesso sto in una città dove ogni tanto il parcheggio si trova e...gli automobilisti si fermano quando sei sulle striscie per farti passare: miracolo!!!

Melian

Anonimo ha detto...

La panda fa cagare e voi continuate a comprare fiat...