mercoledì, ottobre 31, 2007

il buio oltre la siepe



NEW YORK - Ad Harper Lee, la leggendaria scrittrice de "Il Buio oltre la Siepe" (bestseller del 1960), da cui venne tratto un film premio Oscar con Gregory Peck, sarà consegnata la Medaglia della Libertà dal presidente George Bush, la più alta onorificenza civile. Ma è da vedere se una delle star più recluse della letteratura mondiale, che ora ha 81 anni, uscirà dal suo isolamento per recarsi alla Casa Bianca a ricevere il premio.

Il "Buio oltre la Siepe", è rimasto l´unico romanzo di Lee: è la storia di un nero accusato falsamente dello stupro di una donna bianca, ed è un atto di accusa contro il pregiudizio razziale.

(da repubblica di oggi)

Ho visto il film innumerevoli volte, e dopo incuriosita ho letto il libro, ogni tanto mi rivedo il film e rileggo il libro: una delle storie più belle che io abbia mai assaporato e gustato, narrate con una delicatezza e una pacatezza nonostante l'argomento, la figura poi di Atticus è splendida, il padre che mi piacerebbe avere.

7 commenti:

Pispola ha detto...

tutti mi consigliano questo libro! spero di trovare al più presto un po' tempo libero per leggermelo!! poi ti dirò...cmq tutti dicono la stessa cosa:
"uno dei libri più belli che io abbia mai letto!"
ti farò sapere

Isabel Green ha detto...

segnato in quelli da leggere!

Alberto ha detto...

Wow!
"Il padre che mi piacerebbe avere" è una recensione impegnativa... o.O
...Soprattutto perché di Gregory Peck ne nasce uno ogni 1000 anni, forse.

Un abbraccio ellenicus :-)

Ed ha detto...

Eh si, un film fondamentale. Il libro ancora non l'ho letto, vedrò di rimediare.

Franca ha detto...

Una medaglia data da Bush?
Non è poi una grande onorificenza!

Gianfranco ha detto...

Credo che, aldilà delle idee politiche di ognuno di noi, ricevere un' orificenza del genere sia un grande privilegio.
Sopratutto considerando che è data al valore civile.
Che poi a consegnarla sia bush o qualcun'altro poco importa...

marco ha detto...

il film l'ho visto (grande davvero Peck) il libro no .. so solo che quando la Lee lo ha scritto (vincendo il pulitzer) negli usa bacchettoni il razzismo la faceva da padrone ... da qui forse il suo isolamento ... in quanto a bush ... le elezioni si avvicinano e tutto fa brodo ..
hasta