lunedì, ottobre 22, 2007

cibo e amore


ho passato il sabato pomeriggio a cucinare per il pranzo della domenica, ora non è che io mi chiami Babette, però mi piace cucinare e mi piace ancor di più farlo per le persone che amo, e dato che Andrea senior non aveva saputo scegliere fra Mont Blanc e Sacher le ho preparate tutte e due, mentre io e quel santo di Andrea junior sbucciavamo i marroni, abbiamo parlato del cibo, del cucinare e dell'amore che alcuni mettoni e altri no, nel farlo. Per me è così:
cibo=accudimento=amore, cibo=passione=interesse
per me cucinare è prendersi cura di qualcuno
cercare di cucinare e non fare da mangiare è anche dimostrare l'amore che si ha per quel qualcuno
certo se ti tocca farlo tutti i giorni a volte è stancante, però che dirvi quando vedo gli ospiti spazzolare tutto quello che ho preparato e farlo con gusto...

io sono felice!

19 commenti:

Baol ha detto...

Cucinare e mangiare sono due cose meravigliose....ahhh...se sapessi cucinare...

Angie ha detto...

Sono d'accordo..per me è istintivo cucinare e prendermi cura di chi Amo..in vario modo!..Brava..giusta riflessione!
:-)

Ed ha detto...

Condivido la tua riflessione.
Riguardo al post precedente Andrea è doppiamente fortunato perché una suocera come te credo la desidererebbero in molti.

valeria ha detto...

Anch'io adoro mangiare bene e cucinare! Per fortuna a quanto dicono (Valentina in primis) so farlo bene! e da brava leone quale sono, adoro quando gli altri gradiscono quello che ho preparato spazzolando tutto dai piatti!

zefirina ha detto...

valeria tu si che mi capisci :-)

zefirina ha detto...

grazie ed

artemisia ha detto...

Zefirina, dov'è che abiti tu???

zefirina ha detto...

@arte quando verrete tu e maria e chi altri vorrai, vedrai con che tavola imbadita vi accoglierò

astralla ha detto...

Osta ciò che bei piatti!!!Fortuna che ho appena finito di mangiare..se no che acquolina!!! :)

Gianfranco ha detto...

Insomma...un bel weekend...
e allora anche da parte mia auguri ad Andrea e (ovviamente) complimenti alla cuoca...

^__^

S.B. ha detto...

Cucinare per qualcuno è decisamente una prova d'amore.

Franca ha detto...

Tra mangiare e cucinare, preferisco la prima.
A me piace cucinare solo se ci sono gli amici. Gli altri faccio solo ciò che serve a non morire di fame

marce ha detto...

Adesso che lo hai scritto così bene, anche io cucino per dimostrare affetto. Forse è per quello che a casa non cucino più. Voglio dimostrare il mio disagio.... Chissà. Mentre sono sempre disponibile ad andare a cucinare "a domicilio" (specialmente giapponese) in due o tra amici......

zefirina ha detto...

vabbè ... mi hai convinto.... organizziamo una grande abbuffata...
labloggerabbuffata

Alberto ha detto...

Quando mi prepari un pranzetto, così posso darti soddisfazione? ;-)

Un abbraccio slurp! :-)

zefirina ha detto...

@alberto quando verrai a roma, mica vorrai farmi portare tutto l'armamentario a milano

lasposina ha detto...

10 giorni a Roma e niente danza classica, lyrical jazz: risultato? Tre chili in più. Sarà la mamma che cucina a tutto spiano o il mio appetito che è resuscitato? Per la cronaca anche a me piace cucinare e qui in Olanda il mio estro culinario è rattrapito causa poche e povere materie prime.

guccia ha detto...

Io l'ho fatto ieri per oggi e non sai che amore vedevo negli sbuffi di farina per la torta di mele :)

zefirina ha detto...

@guccia la torta di mele ha un sapore antico che già ti viene l'acquolina in bocca