lunedì, marzo 26, 2007

so di non sapere

..... ma la verità è che non sono poi così sicura che ci sia qualcuno che seriamente sa qualcosa degli altri. In generale, dico. Nel mondo. Come si fa? Ciascuno e la sua isola......... non importa. Nessuno sa niente di nessuno. Meno che mai si sa dell'amore. L'amore secondo lei è proprio una condizione devastante: due estranei improvvisamente si guardano, o nemmeno si guardano, si fiutano, e come niente si legano più di un fratello e una sorella. Si comincia a dormire nello stesso letto anche se non si è della stessa famiglia. E molte volte quei due non sono nè amici nè conoscenti nè compagni e solo agganciati uno dall'altro, mentre il resto del mondo può andare a farsi friggere. In effetti guarda tu che sfacelo. Si muore per amore forse più di quel che si muore di droga. Forse bisognerebbe organizzare anche per questo un percorso di disintossicazione. Ogni volta che pensa a come nessuno sa niente di nessuno, le viene da ridere e piangere. E' stranissimo come non si possa cambiare questa cosa. Uno può stare con un altro, cent'anni, giorno e notte senza interruzione, dormirci insieme, e non serve a niente, alla fine non sai niente di quello lì.

Non dire notte di Amos Oz

13 commenti:

lucia ha detto...

E' tristemente vero.
Ci si prodiga una vita per conoscere l'altro e in fin di vita scopri che l'altro era tutt'altro. Mia madre crede che il matrimonio sia una fregatura.Ti costringono a vivere tutta la vita con un uomo che non è né tuo padre, né tuo fratello, dice.
un saluto
a presto

PAPARAZZA ha detto...

E' vero....ma è triste pensarlo.....ti confesso io non voglio che mi passi nemmeno per l'anticamera del cervello....sono una sognatrice e voglio continuare a sognare.....
un abbracciotto di cuore e buon inizio di settimana

lucia ha detto...

Torno.
Non ci crederai.
Mentre commentavo qui da te ricevo un saluto in chat da Morgan. Stiamo chiacchierando. Io ho la finestrella aperta del commento che ti sto scrivendo e lui mi chiede: "conosci il blog di Zefirina"?
Coincidenza delle coincidenze!
Gli chiedo se mi sta spiando.
Se è della CIA. E come può sapere che sono sul tuo blog proprio in quell'istante. Lui non sembra stupito. Dice che sono cose che gli capitano. Un veggente!
Io, che non sono una veggente, ho aggiunto il tuo link per riuscire a tornare ancora senza l'aiuto della magia.
A presto

artemisia ha detto...

È vero, vero, vero.
Purtroppo.

Morgan ha detto...

Zefirina, è andata così con Lucia, che ci posso fare io se ho un intuito che sorprende spesso anche me?
A parte questo, credo che l'empatia che si crea fra anime è davvero il più grande mistero del mondo. L'ho vissuta sulla mia pelle in passato un paio di volte ed è stato incredibile.

paolino ha detto...

E' il bello di ogni cosa, il non saper nulla, perché tocca a noi spingerci alla sua conoscenza. Volendolo, ovvio, e non è detto che ci si riesca. Ma provando... magari...

zefirina ha detto...

eppure lucia io non credo che il matrimonio sia una fregatura, mi sono addirittura sposata due volte e forse (sposina non timettere subito in allarme) mi sposerei una terza, diciamo che dopo tutti questi anni di non convivenza forse avrei dei seri problemi a rapportarmi con qualcun altro, però è vero, provato sulla mia pelle che pensi di conoscere una persona "intimamente" e poi scopri che non è così, forse bisognerebbe imparare a non prendersela troppo, in fondo non conosciamo nemmeno bene noi stessi!
@paparazza continua a sognare, io credo che il mondo sia nostro, perchè noi sognatori potremmo sembrare poco concreti ma sono proprio quelli che hanno dato seguito ai loro sogni che hanno smosso il mondo
@morgan e lucia per mio conto sono una strega!!! a mio modesto parere però quando le persone sono in sintonia, sulla stessa lunghezza d'onda, empatici come dici tu... capita... capita
@arte ma noi non ci arrendiamo e impavide continuamo a farci domande sui noi stesse e sugli altri
@paolino per l'appunto come diceva socrate so di non sapere che fa il paio con Γνωθι Σεαυτόν conosci te stesso

Chiara ha detto...

è un libro stupendo, l'ho appena letto.

Anonimo ha detto...

cosa mi costerà capirti
un gemito
come di passero sul ramo
cosa mi costerà ricordarti
quando sarai sbiadita
nell'ombra della sera
cosami costerà impedirmi
di amarti
quando saprò cosa èamore...

lucia ha detto...

"in fondo non conosciamo nemmeno bene noi stessi"
anche questo è vero.
Sposata due volte?
Mi dà gioia. Non posso spiegarti perché, ma mi dà una gioia immensa.
un altro saluto
:-)

lasposina ha detto...

sono curiosa, cara lucia potresti spiegare perchè ti dà una gioia immensa che la zefi è sposata due volte?
cmq da neosposata ti dico che non ti costringe nessuno, che forse il matrimonio ha molti lati oscuri e fa paura anche quando ci stai dentro, ma il trucchetto è non pensarci o perlomeno stare leggeri.

Henry ha detto...

gia' e' difficile conoscere se stessi...figuriamoci chi ci sta accanto. pero' e' bello provarci.

marco ha detto...

Un uomo sposa una donna sperando che LEI non cambi ... e LEI cambia
Una donna sposa un uomo sperando
che LUI cambi ... e LUI non cambia