martedì, maggio 23, 2006

canzoni suicidio


secondo mio figlio Alex ci sono delle "canzoni suicidio", quelle che senti in momenti particolarmente tristi e ti smuovono un mare di lacrime, che poi sei tu che decidi di farti del male e metti su 'ste canzoni magari proprio per riuscire a sciogliere quel nodo in gola e sfogarti con un bel pianto liberatorio, stilo una mia classifica personale:

quando finisce un amore di Cocciante (mi ricorda l'adolescenza, la mia ovviamente)
quelle che le donne non dicono di Fiorella Mannoia
desperado degli Eagles
sabato pomeriggio di Baglioni
io vivrò senza te di Battisti
ghost dal film omonimo
i dubbi dell'amore di Fiorella Mannoia
pezzi di vetro di De Gregori
canzone dell'amore perduto di De Andrè

si potrebbe continuare

3 commenti:

massimo dei micheli ha detto...

ehm... ho un certo pudore imbarazzato nel confessarlo... un cinico come me... vabbè:
"Almeno tu nell'universo" di Mia Martini
"I migliori anni della nostra vita" - Renato Zero
"Er barcarolo"- Gabriella Ferri
"Lella" - Lando Fiorini
Per chiudere la confessione, ammetto anche che nel mio MP3 ho creato una compilation intitolata "piantarello" dove per l'appunto ho riunito tutti gli stimoli sonori lacrimosi.
Adesso basta però! Avrete solo cattiveria da me!!!!

fablues ha detto...

Aggiunto "Minuetto" di Mia Martini.
Ciao!

agata81 ha detto...

ohhoohmio dddio, ma che vi siete bevuti il cervello? io di canzonipianto non ne voglio neanche sentire, invece vai con "rewind" di vasco rossi e ti scateni per ore. eddaie...