mercoledì, maggio 24, 2006

attaccabottoni


sottotitolo
habla con ella

con me parlano tutti, o meglio attaccanobottoni tutti/e, nelle file, per strada, in libreria, in treno poi si scatenano, anche se nel corso dei miei viaggi avevo elaborato una tecnica, rivelatasi peraltro fallace, tiravo fuori il mio bel libro (da treno, si esistono libri da treno, certo dipende dalla lunghezze del viaggio il mio di solito era di 4 ore e mezza, quindi parliamo di quei bei tomi da più di 400 pg) e mi mettevo le cuffie dell' MP3, non c'era niente da fare, qualcuno che attaccava bottone mi capitava sempre, ora non che io sia Sharone Stone, anche se sono bionda con gli occhi verdi e modestamente eguaglio il suo QI, unito a una buona dose della cosidetta intelligenza emotiva (modestina è il mio secondo nome), penso di avere una di quelle facce rassicuranti, che ispirano fiducia e un atteggiamento accogliente, in più sono sempre curiosa di sentire le storie che le persone hanno da raccontare.
Alle volte tutto questo mi si ritorce contro perchè mi tocca sorbirmi anche storie poco interessanti, ma tant'è!!! Questo mio pregio (???) per i miei figli invece è considerato un difetto, si innervosiscono sempre quando mi vedono parlare e ascoltare qualcuno, il colmo l'ha raggiunto mio figlio piccolo che a Pasqua durante la messa, quando il prete ha pronunciato le parole di rito: "scambiatevi un segno di pace" e io mi sono girata verso quello accanto tendendo la mano con un sorriso e poi verso quelli davanti, mi ha detto in puro accento romanesco: " a ma' certo che tu devi proprio socializzare con tutti"
incredibile ma vero!!!!!

4 commenti:

massimo dei micheli ha detto...

Evidentemente non sai ancora fare la vera faccia burbera ed antipatica. Le istruzioni per non essere sociali/socievoli (sono un esperto) sono le seguenti:
- visualizzarsi mentalmente come un animale fastidioso o minaccioso: mastino, zanzara, tracina, medusa, etc... Ciò aiuterà il corpo ed il volto ad assumere la configurazione corretta (Stanislavskij docet).
- la bocca deve essere piegata all'ingiù. L'età può aiutare anche ad accentuare le rughe d'espressione torva, nonchè ad aggiungere (con il tempo) dei sacchetti di cellule grasse ai lati del mento, molto espressive.
- la fronte deve essere corrugata (meglio se si formano anche linee fra le due sopracciglia). Anche qui l'età può aiutare rendendo permanenti segni che da giovani si ottengono con un certo sforzo.
- Se il messaggio è "Vi odio tutti", piegare il volto verso il basso, determinando magari un rigonfiamento del doppio mento (anche per questo l'età aiuterà a rendere permanente e senza sforzo questa feature).
- Se il messaggio è "Vi disprezzo tutti", alzare il mento all'aria. Sconsiglio questa posizione a chi privo/a di mento, il risultato può essere grottesco.
- I suggerimenti potrebbero essere molti altri e dettagliati. Consiglio comunque, in modo generico, di muoversi immaginando di essere una gallina: un po' a scatti, muovendo la testa di qua e di là velocemente, gettandola e ritirandola velocemente a spigolare lo spazio intimo altrui.

Purtroppo, Zefirina, ti conosco di persona: dubito che riuscirai a mettere in pratica. Sei... incorreggibilmente attraente...

zefirina ha detto...

caro massimo grazie per i gentili consigli, mi sono un po' risentita del fatto che l'età aiuta, ho quasi raggiunto la mezz'età (dovrei campare altri 100 anni), sono nonna ma le cellule grasse... no pietà

agata81 ha detto...

ah, la famiglia...chissà quando uno riesce a farsene una propria, assumendo un atteggiamento sereno, coinvolto quando serve ma mai troppo, mi raccomando, verso quella d'origine. nel mio caso la "famigghia d'origine" è grande, una tribù direste voi se solo poteste conoscerci, ma a noi piace così. una tribù grande e grossa, passionale, accorata, ribelle, vagabonda negli animi, sempre avanti e pure al contrario. quindi io mi dico, non sarà per la tribù alle tue spalle, zefirina mia, che diciamoci la verità hai contribuito ad ingrossare e di cui sei un degno componente, che tutti con te attaccano bottone? non sarà per l'aria vissuta ma comprensiva di chi è abituato ad ascoltare mille voci che tutti si rivolgono a te? o sarà perchè in fondo in fondo la vocazione da "orecchio" benevolo ce l'hai sempre avuta...? mah. dicono che nella famiglia dove sei cresciuto c'è sempre la risposta a tutto, perciò ti lascio con questa riflessione. un appunto: non cambiare mai. e sì sono d'accordo con il tipo giù sotto sei troppo attraente e irresistibile...

zefirina ha detto...

agata tu mi capisci agata
tu mi stupisci agata
zanzan