lunedì, gennaio 27, 2014

Ara Mara Amara

In fondo alla china,
fra gli alti cipressi,
è un piccolo prato.
Si stanno in quell'ombra
tre vecchie
giocando coi dadi.
Non alzan la testa un istante,
non cambian di posto un sol giorno.
Sull'erba in ginocchio
si stanno in quell'ombra giocando.

Aldo Palazzeschi


p.s. oggi è il giorno della memoria, dedicato alle vittime del nazismo, ne avete scritto in tanti, mi sembrava superfluo aggiungere altre parole, mi piace la poesia e questa mi sembra adattarsi bene a questo anniversario.

6 commenti:

il monticiano ha detto...

Sai che hai proprio ragione?
La poesia si addice a questa giornata della quale molti scrivono.

Robbin ha detto...

Ciao Zefirina,
un modo diverso di approcciarsi alla Giornata della Memoria,ma non per questo meno valido di altri.
Passa a trovarmi,se ti va

Cri ha detto...

Voglio bene a Palazzeschi. Grazie :)

Gianna Ferri ha detto...

Versi efficaci, per ricordare le vittime dell'Olocausto.

Ambra ha detto...

Hai ragione. Questa poesia è stupendamente malinconica e struggente se pensata a ricordo di quella strage crudele.

Baol ha detto...

A me piace il quadro, molto

amica malinconica