martedì, agosto 20, 2013

compatibilità




....devo confessare di essere più confuso che mai, sul tema della compatibilità. Ho cercato di vivere con donne che avevano una sensibilità affine alla mia, con risultati disastrosi, come prevedibile, ma la strada opposta sembrava altrettanto disperata. Ci si mette insieme perchè l'altro è come noi o perchè l'altro è diverso da noi e alla fine ci si separa per le stesse, identiche ragioni. Comincio a pensare di aver bisogno di una donna che in un uomo ammiri l'inadeguatezza e l'indolenza; non mi importa se quella donna è il direttore generale di una banca di Wall Street o una graffitara.

(non riesco a ricordarmi di chi sia questo brano!)

4 commenti:

malielan ha detto...

oddio ..non sono la persona giusta per dare un proprio giudizio,sono in alto mare!!! Ciao:)

Gianna Ferri ha detto...

La verità è che frequentandosi a lungo...i difetti delle persone appaiono mastodontici... e non ci si sopporta più.

Anonimo ha detto...

Nick Hornby, "Tutta un'altra musica"

Federica

zefirina ha detto...

oh grazie, me lo ero appuntato sulle note del telefono ma mi ero scordata di scrivere l'autore