mercoledì, marzo 13, 2013

13 marzo 1957


il giorno del tuo compleanno dovresti in teoria essere non dico felice ma almeno contenta e così è sempre stato per me, più o meno, quest'anno invece faccio fatica al pensiero di festeggiarlo, ultimamente c'è sempre qualche sassolino più o meno grosso che mi fa inciampare, se non cadere e rialzarsi è sempre più faticoso, mi prende anche una sottile angoscia al pensiero degli anni che compio, non è una questione di rughe o di acchiacchi, è che spaventa pensare che hai tutta quella vita vissuta dietro e non altrettanta da vivere davanti, spaventa l'idea che potresti non star più così bene nè di salute nè di testa, anche se poi incontri  tante persone più grandi di te che stanno benissimo e hanno tanti interessi e vivono serenamente, sarà che le mie responsabilità specie quelle familiari non le posso condividere con nessuno, a parte le amiche che però non è che le puoi assillare continuamente e che di certo non se le possono assumere al posto tuo, e anche se hai una famiglia abbastanza presente ed empatica anche se sgangherata, certe responsabilità sono le tue e basta, specie rispetto ai figli, e in effetti è di questo che stiamo parlando.

Come ho scritto ad un caro amico, mi prende a volte una maliconia profonda, una nostalgia per certi momenti passati in cui tutto sembrava in divenire, un divenire piacevole da sognare, ora non riesco a proiettarmi un granchè nel futuro e non vedo un futuro così roseo, penso ad un tempo in cui  non avevo deluso nessuno e nessuno aveva deluso me, non ancora, e penso all'oggi dove invece qualche micro/macro delusione l'ho avuta, penso ad un tempo in cui l'amore e la passione facevano parte della mia vita, oggi questi due sentimenti non ci sono, ahimè non c'è nessuno che riesca ad ispirarmeli e probabilmente io stessa non li ispiro a nessuno, ma liberi di non crederci, questo sarebbe il meno.
Penso a come mi vedono gli altri, un po' malinconica, appunto, io che ero sempre allegra e sorridente, non stile pagliaccio, una che riusciva sempre a vedere il lato positivo delle cose e a goderne, e a trovare sia un motivo per sorridere che per ridere a crepapelle, non mi piaccio così, non mi piaccio malinconica....

faccio cose, vedo gente e non pago l'affitto.....e mi sembra di girare a vuoto

questa canzone l'ho persino studiata a canto, e tra parentesi non riesco nemmeno più ad andare a lezione di canto e di pianoforte, non è tempo



12 commenti:

Gianna Ferri ha detto...

Penso di capirti, Zefi.

La malinconia ti prende, la malinconia mi prende e non per le rughe, come dici tu...

Ti auguro di riprendere la tua gioia di vivere...

Buon compleanno da chi ha più anni di te e un abbraccio affettuoso.

Cri ha detto...

Auguri, Pat. Immensa comprensione, fin nei più remoti e minuscoli pori della pelle. Non sei sola, almeno nel sentirti così. Non so a te, a me questo pensiero fa sempre tanto coraggio e certe volte benedette mi riempie di energia (sono momenti isolati che presto svaniscono, ahimé; ma ce ne saranno altri, io ho fede)
Un abbraccio grande grande (sei bellissima!)

Baol ha detto...

Preferisco che tu rida, a crepapelle.

Auguri di cuore, un abbraccio forte

il monticiano ha detto...

Dal momento che potrei essere tuo padre data l'età, mi permetto di dirti che tirare delle somme così non è proprio il caso.
Devi essere fiera di quello che sei.
Niente rimpianti specialmente oggi
quindi ti rinnovo i miei più sinceri auguri per il tuo compleanno.
E non contare quanti sono.
Un caro saluto,
aldo.

Anonimo ha detto...

ciao Patrizia,

grazie per le bellissime foto, per la canzone, ma soprattutto per i tuoi pensieri.....la protagonista del video tra l'altro è una signora che sembra depressa e repressa in ogni film che interpreta, compreso questo video....però sembra.
Infatti non solo è una delle donne più spiritose e dinamiche di questi ultimi nostri tempi delicati,una che riesce ad reinventarsi e sorprenderci sempre, ma è
"anche" bellissima. Il mio riferimento non è puramente casuale.Sappilo!!

Buona Vita

Michela

Blindsight ha detto...

prima di tutto auguri per il tuo nuovo anno (fa come me, di che è uno solo e fa meno "peso" ;) per il resto come ti capisco.. però ieri tutte le campane de roma hanno sonato, pensavo per il papa invece era per il tuo compleanno!! :) dai che quando si va giù puoi solo tornar su, ti riscrivo una frase che scrissi subito dopo l'incidente:
un passo falso e sprofondi nell'abisso, ma ciò che fa annegare non è l'immersione bensì il fatto di rimanere sott'acqua!
sai conosco tanta gente, ho pochissimi amici però: per me gli amici sono quelli che mi vengono a trovare anche se hanno da fare, che mi portano una cosa da leggere o in testo o in audio, ma mai di carta, che mi offrono la loro disponibilità per la causa che ho abbracciato con la mia associazione, ... tu queste cose, banali forse per altri, le hai fatte con me, ti ringrazierò e ti vorrò sempre tanto bene.
riemergi patrì (proprio pescia eh? :) ancora auguri! laura

The Polite Polar Bear ha detto...

Auguri di un ottimo genetliaco da un orso più giovane di un solo anno.

arte ha detto...

Invece devi pensare a tutto quello che hai, a tutto quello che sei e a tutto quello che dai: che in qualche modo ti arricchisce. Sei una donna meravigliosa, e anche quelli che oggi ti fanno soffrire un po' ti vogliono bene e cresceranno - quello che è un periodo un po' difficile può cambiare: hai ancora tanto tempo e tanta gioia davanti.
La malinconia arricchisce la vita, ma poi si deve sorridere (anche perchè se no, a una certa età, ci casca la faccia)
;)

Arianna ha detto...

Don't worry, be happy!
Un abbraccio.

Adriano Maini ha detto...

Come mi dispiace non essere passato in tempo a farti gli auguri! Pensare al rugby? :)

zefirina ha detto...

grazie a tutti voi :-)

garabondo ha detto...

beh,
per intanto auguri da me che ho 11 giorni più di te.
e poi che dirti, in non ci capisco niente, per il futuro volevo ulivi e viti da frequentare il mattino e sere con amici e parenti per parlare e bere e credere anch'io nel divenire, finchè la fornero non ci ha messo il muro.
stò molto concentrato su cosa possa darmi più qualità nella vita.

leggerti e leggere è già un bel momento.
auguri.
ti voglio bene.

(per il mio compleanno sono venuto a roma per la prima volta nella mia vita. e non c'era il papa)