giovedì, aprile 12, 2012

it's complicated

(marzo 1978)

mettendo in ordine e sperando di riuscire a buttare vecchi ricordi, ovviamente non ci sono riuscita li ho solo messi via , e trovando vari biglietti, poesie, lettere, scritte da vari ammiratori, mi sono resa conto che i più hanno preferito sognarmi piuttosto che avermi, e questo non solo quando ero giovane come nella foto, per cui una certa timidezza ci sta tutta, figurarsi se poi io sono una tipa da primo passo, ancora oggi ho questa remora o chiamatelo convincimento arcaico che è l'uomo a dover fare il primo passo, mi sono ricordata di passeggiate interminabili a villa borghese, di tramonti visti dal gianicolo, dal pincio o dallo zodiaco, (tutti luoghi romani deputati a fa' sentì er friccichio, come canta una vecchia canzone), di chiacchierate al giardino degli aranci, di passeggiate sul lungomare di Santa Severa o di Nettuno (le pari opportunità non si negano nemmeno ai lungomare), o più semplicemente le passeggiate notturne nel mio triangolo delle Bermuda, così chiamo il mio percorso preferito: piazza navona, piazza campo dei fiori, piazza farnese, ebbene tutte finivano nel.....nulla, rimanevano solo amori platonici o amicizie affettuose anche se avvertivo che sicuramente avrebbero potuto diventare qualcosa di più. Quando gli amici mi vedevano insieme a uno di loro mi chiedevano: ma state insieme? perchè si vede che tra voi c'è una corrente, un'intesa forte, e poi basta notare come ti guarda, appunto mi guarda, mi parla, mi sorride, talvolta si spinge persino ad abbracciarmi e....... basta.
Qualcosa non mi torna, non mi pare di avere una personalità complicata, di certo la mia vita purtroppo lo è, ma non credo di essere l'unica ad averla, non mordo, non sono aggressiva ma nemmeno una mollacciona, semplicemente faccio quello che devo fare, cercando di lamentarmi il meno possibile, eppure ancora oggi mi capitano delle situazioni disorientanti, o nella peggiore delle ipotesi ambigue, mi chiedo ancora il perchè? (automaticamente mi vengono in mente due strofe di due canzoni: risposta non c'è, perduta nel vento sarà, e subito dopo quella di de gregori: e non c'è niente da capire)





9 commenti:

Shaina Quella Stronza ha detto...

Anche io la penso come te...

Sono una donna indipendente, se si buca uno pneumatico lo cambio da sola, sollevo valigie pesanti senza l'aiuto di nessuno, ma in certe situazioni l'uomo deve fare l'uomo!

Altrettanto, però, una donna in certe situazioni deve saper fare un po' la civetta...

arte ha detto...

La ragazza dalle belle ciglia: tutti la vogliono e nessun la piglia.

(saggezza toscana)


La foto è bellissima!!!

il monticiano ha detto...

Scrollo la testa e sai perché? Avendoti conosciuto personalmente e leggendo ciò che scrivi credo che i "maschi" che hai conosciuto o che conosci non credo abbiano capito ciò che sei.
Basta guardare la dolcezza del tuo
volto.
E non sviolino!

zefirina ha detto...

a roma dicono "sei come la sora Camilla tutti la vojono e nessuno se la pija"

@aldo infatti li boccio tutti, un segnaccio rosso e via

@shaina la civetta mi riesce poco ...

zefirina ha detto...

me l'ha fatto mio fratello anche se qualcuno a suo tempo commentò che sembrava una foto segnalatica, erano tempi bui ;-)

Gianna ha detto...

Te l'avevo già detto, sei bella e forte.

Certi uomini sono fragili, immaturi, contenti di passeggiare con una bella donna...però hanno paura di un legame sentimentale.

Alberto ha detto...

La prossima volta se lui ti piace e non si decide fallo tu il primo passo, solo un passettino. Ciao. La foto è molto bella ma non è stampata bene. Se non ti dispiace equilibro i livelli dei grigi.

Adriano Maini ha detto...

Mi fai pensare al fatto che nessuno é profeta in patria.

zefirina ha detto...

@alberto fai pure la foto è vecchissima e quindi sgranata, ormai è tardi per fare il primo passo ;-)
@adriano mi sa che hai ragione
@gianna hai perfettamente ragione