martedì, agosto 31, 2010

rio bo

Tre casettine
dai tetti aguzzi,
un verde praticello,
un esiguo ruscello: rio Bo,
un vigile cipresso.
Microscopico paese, è vero,
paese da nulla, ma però...
c'è sempre disopra una stella,
una grande, magnifica stella,
che a un dipresso...
occhieggia con la punta del cipresso
di rio Bo.
Una stella innamorata?
Chi sa
se nemmeno ce l'ha
una grande città.

Rio Bo
(Aldo Palazzeschi)

5 commenti:

il monticiano ha detto...

Pure nella loro semplicità i versi di questa poesia di Aldo - quando uno ha questo nome poi - Palazzeschi sono piacevolissimi e sembra che dipingano un quadro.

Ciao,
aldo ma non LUI.

zefirina ha detto...

le cose semplici o anche le parole semplici spesso sono le più belle

rodocrosite ha detto...

M'è sempre piaciuta questa poesia, forse perché nella sua semplicità fa capire un sacco di cose anche a una bambina.

Tintarella di... Luna ha detto...

Zefi cara...ma io non ce la faccio più con queste cose bucoliche!!! :DDD

stella ha detto...

Mi è sempre piaciuto questo quadretto semplice e...breve, ma che dice tanto!