giovedì, maggio 06, 2010

riflessi

(foto di francesco baldi)

riflessi, inteso come prima persona del passato remoto del verbo riflettere, attentamente sull'uso o meglio sull'abuso e sullo scempio che ogni giorno viene messo in atto ai danni della lingua italiana nei giornali, in televisione, sui network, tant'è che per esempio su faccialibro proliferano i gruppi a sostegno di essa: "il congiuntivo non è una malattia degli occhi", proclama che congiuntivi, condizionali punteggiatura...per molti sembrano essere delle inguaribili malattie...Sostieni la ricerca, AIUTIAMOCI a non diffondere il vero virus! un altro lotta contro la scomparsa del congiuntivo, un altro segnala tutte le papere e gli strafalcioni nei quali ci si imbatte. Spesso capita anche a me di avere dei dubbi a forza di sentir tartassare l'italiano, ho sempre a portata di mano una piccola grammatica e un vocabolario, non voglio fare la snob ma secondo me preservare la nostra lingua da un progressivo impoverimento e dalla barbarie è un nostro dovere perchè nell'evoluzione di una lingua e nella sua storia c'è anche la nostra di storia e quella delle generazioni che ci hanno preceduto, come dicono all'Accademia della Crusca: “la lingua è la nostra storia, il nostro futuro”. Vi consiglio di andare a curiosare sul loro sito è veramente interessante.

p.s. l'altra sera abbiamo scomesso su chi indovinava il passato remoto del verbo friggere, secondo voi quale è??? rispondete senza barare

18 commenti:

Bruja ha detto...

io uso tanto il vocabolario da quando faccio il corso di teatro...non immagini quanto poco la conosciamo...e i mille dubbi che vengono quando cominci a indagare...le s e le z sono difficilissime da pronunciare bene...
sulla grammatica idem...
:-)
passato remoto di friggere? Frissi...(?)

stella ha detto...

Sono d'accordo con te!
Io frissi, tu friggesti, egli frisse, noi friggemmo, voi friggeste, essi frissero.

Tintarella di... Luna ha detto...

Frissi????Facci sapere poi la risposta giusta!!Bella foto comunque,bravo questo francesco baldi!!!

zefirina ha detto...

brave è frissi, ma in effetti suona così strano....da lì poi abbiamo cominciato a chiedere il passato remoto di altri verbi che potevano dar adito ad errori!!!!

@luna, francesco è un mio nipote acquisito, bravo veramente vai a vedere le altre foto sul suo sito

guerreronegro ha detto...

Io frissi.

Alberto ha detto...

Vorrei proprio sapere se qualcuno ha mai sentito in un discorso, non in un'esercitazione letteraria, "frissi". Io mai. Comunque è giustissimo il tuo discorso tanto che anch'io...

zefirina ha detto...

alberto in effetti credo che nessuno più usi il passato remoto, a me è venuta la curiosità per via dello spagnolo dove invece usano il passato prossimo o il passato remoto a seconda del tempo in cui l'azione si è svolta, e dovendo imparare i verbi della coniugazione spagnola ho rispolverato alcune nozioni elementari sui nostri verbi

serenella ha detto...

Non posso non condividere la tua opinione, poiuchè insegno italiano nella scuola primaria. Mi batto tanto per la correttezza ortografica, lessicale, per la sintassi e, non per vanto, ma i ragazzi ricordano a distanza di anni le regole chew tanto faticasamente cerco di far loro ac quisire. Non è vero che il passato remoto non si usa. Se gli diamo il senso che ha...certo che si usa. "Tre anni fa frissi dei panzerotti...non l'ho più fatto".
Deformazione professionale.

pri ha detto...

anch'io lo sapevo il passato remoto di friggere!
non credo di averlo mai usato però perché, essendo romana, non ho una particolare simpatia per l'uso del passato remoto.

a voi capita di correggere (o almeno di desiderare fortemente di farlo) gli amici che scrivono e dicono orrende scempiaggini? certe volte mi mangio le mani per non farlo!

nonno - enio ha detto...

se il passato remoto "frissi" disturba usate il passato prossimo "ho fritto"

S.B. ha detto...

Ormai l'italiano è roba vecchia.. ma non c'era quella proposta dei geni leghisti di insegnare i dialetti a scuola?

il monticiano ha detto...

Mi stropiccio le mani e faccio salti di gioia poiché, senza barare, nella mia totale ignoranza, m'è venuto in mente "frissi" e, guarda un po', non ho sbagliato.

silvano ha detto...

Friggei, friggeisti, friggè, olè!

zefirina ha detto...

pri ti capisco quando sento qualcuno che sbagli tempo o modo o consecutio automaticamente lo correggo nella mia testa se si tratta di figli o nipoti li correggo ad alta voce, ancora non mi sono abituata a sentir usare il verbo "imparare" al posto di "insegnare", il mio razzismo arriva a tal punto che quando una ragazza che faceva da babysitter a Valentina le ha chiesto in puro romanesco: che t'ha 'mparato oggi la maestra, le ho detto che non avevo più bisogno di lei!!!

@serenella però devi ammettere che nel parlar quotidiano non si usa quasi più, l'ho sentito usare solo da alcuni amici siculi

hei 10 e lode a tutti voi...avete studiato eh???
;-)

Baol ha detto...

Secondo me ci sono momenti nella vita in cui bisogna agire senza riflettere...

artemisia ha detto...

Scusate ma frissi era difficile???
Sarà che so invecchiando ma non mi è parso difficile, anche se in toscano sicuramente avrei detto friggèi, ma in italiano frissi è automatico, anche se per forza di cose inusuale.

Fosse frissi il problema!!!

Anonimo ha detto...

ciao zefi
andiamo al piu facile
perche avere mal di testa


tino de luik

zefirina ha detto...

:-)