lunedì, dicembre 21, 2009

questioni di cuore

l'unica posta del cuore che leggo sempre è quella di Natalia Aspesi sul Venerdì, perchè e graffiante, ironica ma con garbo, quasi mai compiacente tanto meno compiaciuta, le scrivono persone di tutti i generi, e intendo riferirmi non solo alla classica distinzione genere maschile o femminile, ma proprio di tutti i generi, di tutte le età, e di tutte le estrazioni sociali, spesso le si rivolgono come ad una vecchia zia (mi perdoni per l'uso dell'aggettivo vecchia non riferito all'età), mi vengono in mente quelle figure di zie simpatiche, che hanno vissuto, viaggiato ed hanno sempre la battuta pronta e una risposta a quasi tutte le domande.

Questa settimana ha publicato 3 lettere illuminanti??? significative???? esilaranti???? dipende sicuramente dallo stato d'animo di chi le legge:

la prima è di una ragazza di 20 anni alla quale la psicoterapia non deve aver insegnato proprio nulla, che lei dice di aver fatto, perchè ancora oggi va dietro all'uomo sbagliato, nel momento sbagliato ma soprattutto per un amore sbagliato, la Aspesi le consiglia di smetterla di sentirsi un'eroina dell'amore e di non esagerare nel masochismo amoroso, gli amori passano ma l'impegno con sè stessi per crearsi un futuro resta.

La seconda lettera è di una 45enne romana divorziata con figlio adolescente che si chiede come mai non riesca a trovare "solo" un compagno di viaggio, con cui fare delle cose insieme senza legarselo per sempre e non vede occasioni di incontro frequentando solo famiglie con figlie e amiche single di ritorno e non, a meno di mettere in atto corteggiamenti al limite della provocazione, soavemente la nostra le risponde che evidentemente gli uomini si fanno sempre più misteriosi e noi probabilmente non siamo in grado di capirli. Le donne che chiedono amicizia, compagnia, parità, una relazione matura e di reciproco scambio e sostegno per cibduvudere interessi, piaceri e difficoltà ...non trovano nessun uomo disposto a forniglieli.


terz'ultima lettera di un cerebroleso, ma secondo me era una provocazione: quella di un giovanotto di quasi trent'anni che afferma che tutte le donne sono stupide e guarda caso non ha una ragazza e lei gli risponde mirabolmente che una cosa è vera: si è persa nelle donne, non in tutte, la vocazione di infermiera per sostenere uomini insicuri e confusi.


se fossi stata io a dover rispondere a queste 3 lettere avrei consigliato alla ragazza di cambiare terapia e terapeuta, e di smetterla di frignare che ha 20 anni hai tutta la vita davanti e in molti sono sopravvissuti a tali delusioni, avrei pregato la 45enne di mettersi in coda, per favore, che qui tutte le over 40, più o meno la pensano come lei, ma uomini così ben disposti in giro ce ne sono pochi e fra quei pochi molti ahimè sono già occupati e al 30enne avrei detto di prendere in considerazione un robot, che di certo le donne dotate di cervello uno come lui non lo guardano nemmeno!!!!

acida...acidò...acida come di più non si può...mi ci vorrebbe il prozac!

13 commenti:

Baol ha detto...

Prozac non ne ho, c'ho il classico abbraccio, che faccio? Lascio qui?

edozap ha detto...

Quasi non ti riconosco, sarà il freddo inverno??
Ricordandoti che si avvicina il Natale ti saluto.
Luca

stella ha detto...

Inventiamo gli innamorati su misura...

Michele ha detto...

non sei acida per niente anzi sei troppo buona
la 20 la smetta fa ridere
la 45 si dia una calmata purtroppo il tempo passa
il 30 non so cosa dire con i problemi che ha e' dura
quindi non so cosa consigliare
non voglio essere io il cattivo sotto natale
ciao e buon natale
Michele pianetatempolibero

marina ha detto...

Ciao Zefirina, sono passata per lasciarti i miei auguri
ti auguro di restare così come sei :-)
marina

Tintarella di... Luna ha detto...

ahhah troppo forte Zefi!Che dire incarni a pieno l'immagine della donna contemporanea che dopo averne vissute un bel pò si è proprio rotta i cosi detti maroni ed ora grida "viva la praticità".Hai perfettamente ragione.
Idea!!Che ne dici di aprire anche tu uno spazio on line dove chi vuole può lasciare una letterina per avere consigli...???Meglio di no??

guerreronegro ha detto...

Ti posso inviare la mia letterina di Natale con i miei dispiaceri amorosi?

silvano ha detto...

Acidina. Sarebbe bella però la posta del cuore di Zefi: immagino un bagno di sangue.

lupus ha detto...

dico che è ora di iniziare la rubrica : la Pasta del Cuore ... di che materiale sono fatti i vostri cuori?
Scrivete a ..

Clelia ha detto...

Bè la Aspesi se l'è cavata bene... ma io sono d'ccordo con le tue risposte... potrei aggingere, riguardo al celebroleso trentenne, che se le bambole gonfiabili che usa nelle fredde notti invernali di sicuro non sono dotate di cervello... per trovare donne intelligenti bisogna cercarle in carne ed ossa... e cervello ovviamente :)

ps. ma quale acida... sei sincera!

Clelia

zefirina ha detto...

@baol ti pare che non ne approfitto e non mi prendo il tuo abbraccio

@luca in effetti a volte il freddo ti gela persino il cuore

@stella di difficile attuazione

@michele buon natale anche a te, ma sì siamo tutti più buuoni

@marina ci proverò

@luna che dici ci pensiamo per l'anno nuovo????

@guerrero poi però non ti lamentare delle risposte

@silvano.,... ;-)

@lupus lo sai che il mio cuore è fatto di pastafrolla!!!

@clelia ce ne fossero di ragazze come te (e come la mia Valentina e le sue amiche)

Baol ha detto...

E mi pareva infatti...

:*

Angelo ha detto...

Io invece, per stare al gioco, direi alla ventenne che gli uomini giusti none esistono, come non esistono le donne giuste: e no, cara mia, bisogna cedere anche qualcosa, le persone-puzzle con gli incastri predefiniti non le hanno ancora inventate, ci stanno pensando, ma per ora...

Alla 45enne direi invece che il problema vero è che gli uomini non credono a quelle che dicono: voglio "solo" un compagno di viaggio, con cui fare delle cose insieme senza legarmelo per sempre, eccetera , sono delle chimere, sono bugiarde o ubriache, sono fantasmi dell'immaginario maschile... Poi, ovviamente, se compare improvvisamente una donna che la pensa veramente così, si squagliano immediatamente, perché è vero che un sogno dell'immaginario maschile è allettante, ma chi è in gradi di stare alla pari con una donna emancipata e matura? Brrr!

All'ometto di 30 anni, che credo immaginario anche lui, risponderei che il fatto stesso che non abbia una ragazza dimostra che non è affatto vero che queste sono stupide... ma è troppo facile, è un assist, non c'è gusto.

Buone feste, almeno ridiamoci sopra :-)