martedì, dicembre 01, 2009

in guardia

oggi è la giornata mondiale contro l'aids, la ricorrenza è stata scelta in quanto il primo caso di AIDS è stato diagnosticato il 1º dicembre 1981, ancora oggi la mortalità causata da questa infezione non è diminuita mentre il calo di attenzione sì! Non lasciamoci fregare e non abbassiamo la guardia qui
il link dell'organizzazione ufficiale del world aids day

7 commenti:

silvano ha detto...

Questo film visto più volte, e in particolare questa scena vista n volte, mi commuovono sempre. Anzi diciamo che piango.
silvano.

stella ha detto...

Non sapevo di questa ricorrenza...

zefirina ha detto...

io me lo ricordo perchè coincide con una ricorrenza per me più felice: oggi sono 27 anni che sono entrata qui dove lavoro e da allora dal primo dicembre 1982 io e le mie amiche, ormai sono tali,lo festeggiamo sempre, vista la fortuna che ci è capitata

@enio ha detto...

i casi di AIDS sono in continuo aumento in Lombardia, quindi sono d'accordo sul non abbassare la guardia... facciamo solo sesso SICURO e in caso di dubbio usiamo il PROFILATTICO... preveniamo per non dover dopo curare!

la signora in rosso ha detto...

La nuova peste!
Non abbassare mai la guardia....insegnamento soprattutto per i giovani.

il monticiano ha detto...

Questa maledetta malattia è un vero flagello per l'intera umanità ma a me sembra, come dici bene te, che stia scemando l'attenzione che ad essa si dovrebbe prestare.
Quanto al video di Philadelphia ti confesso che sei riuscita a farmi rabbrividire e ad emozionarmi così come m'è capitato tutte le volte che ho visto e rivisto quel film pluripremiato. Tom Hamhs e Denzel Washington, tra i miei attori preferiti, mi hanno entusiasmato con la loro interpretazione. Aggiungi poi la mia passione per la lirica e per la Callas ed ecco che il quadro è stato completato.
Grazie Zefirì, mi permetto di dirti che ti voglio bene.

zefirina ha detto...

aldo te ne voglio anche io lo sai

signora come dice ennio bisogna ricordare ai ragazzi di usare sempre il preservativo, leggevo oggi che anche tra i ragazzi sono in aumento le malattie cosedette veneree, non si scherza nemmeno con quelle!