venerdì, novembre 13, 2009

13 novembre


Adesso sono una pioggia spenta
Dopo che l’orma del tuo cammino
Si è fermata ai miei occhi
Che ciglio devastante il tuo!
Come mi penetri le ossa!
Se piangessi, tu verresti a riprendermi
Ma io ho bisogno del mio dolore
Per poterti capire

(Alda Merini)

6 commenti:

la signora in rosso ha detto...

come ci manca!
Le sue poesie sono amore, dolore e speranza.

zefirina ha detto...

in effetti era una mancanza che volevo esprimere/ricordare

Alberto ha detto...

L'Italia è un po' più povera, e Milano anche di più, la sua Milano. Ciao.

serenella ha detto...

Non conoscevo questi versi della Merini. Sono bellissimi e veri, come è vero che il dolore va vissuto tutto fino in fondo. E come è vero che ci sono amori devastanti.

Il Massimo ha detto...

Grande la Alda, ciao.

Carlo Molinaro ha detto...

La mancanza, una misura dell'amore.