giovedì, agosto 20, 2009

impressioni


Chissà, forse è perchè siamo stati amati molto, ma abbiamo avuto, in una notte di buio, l'impressione che quell'amore potesse finire da un momento all'altro, per una mossa sbagliata, per un pianto durato troppo a lungo, o semplicemente perchè avremmo, prima o poi, commesso un atto inconsapevole che avrebbe spezzato l'incantesimo per sempre. E così facciamo fatica a dare amore, preoccupati che, di ciò che riceviamo, un giorno o l'altro finiscano le scorte.


(da Ci saranno altre voci di Giovanni Ricciardi)

4 commenti:

Tua madre Ornella ha detto...

Cara Zefrina,
Ama e basta, non preoccuparti l'Amore si rigenera, le scorte non finiscono mai...!
Ti abbraccio
Ornella

il monticiano ha detto...

Mah! Io credo che bisogna sempre contentarsi dell'amore che uno riceve, se lo riceve, anche se è poco.

zefirina ha detto...

come dice un'altra scrittrice: non ti amano mai come vorresti, e allora è una lotta impari, bosogna accontentarsi come dice aldo

aldo a proposito ti piacerebbero i libri di questo scrittore sono ambientati tra monti e esquilino, ci sono descritti tutti i personaggi che brulicano in questo quartiere

Assolato ha detto...

In amore ho cercato di dare il più possibile, di dare tutto, mi contentavo di dare e non chiedevo di ricevere, non più di tanto, eppure non bastava, qualcosa si è rotto ugualmente.