lunedì, giugno 30, 2008

le parole mentono


....e avevano fatto l'amore, il modo in cui l'aveva amata con il suo corpo, quelle non potevano essere menzogne.

Nessuna avventuara erotica rimane un fatto isolato, che accade una sola volta e non lascia traccia. L'erotismo esiste solo nella memoria: rievocato, reimmaginato, rivissuto in un incessante presente. Questo aveva scoperto.....

.....................

Era in grado, anche solo ascoltando la colonna sonora, di capire cosa stesse accadendo. Ti dà l'ingannevole sensazione di poter capire cosa aspettarsi dalla vita. Ma nella vita di tutti i giorni non c'è musica, non si hanno indizi a disposizione. Quasi tutto accade in silenzio. Si vive proiettati nel futuro e nei ricordi. Non si rivive mai la stessa esperienza, la si rievoca, e in maniera imperfetta. La vita non è mai semplice come la trama di un film, c'è troppo da ricordare.

"E tutto ciò che si dimentica è come se non fosse mai accaduto, Invece di piangere, si preferisce ridere"

(da La figlia dello straniero di Joyce Carol Oates)

16 commenti:

Clelia ha detto...

Come è vera l'ultima frase...

Clelia

Pellescura ha detto...

L'erotismo? Cos'è sta roba?:-)

Baol ha detto...

Buongiorno zefirì!

perplesso ha detto...

Ma cos'è, è l'invecchiare che rende così porca una donna?
Tutte le donne verso i 50 che ho conosciuto non si tenevano........

Angie ha detto...

E' per questo che si soffre..mai ricordare o rievocare..ma essere presenti a se stessi sempre..è cosa dura!
:-)

intrigantipassioni ha detto...

a me piace tanto, lo sai? (ma non avevo dubbi)...
hai riportato un pezzo intenso e intrigante... non e' necessario un mio commento... a queste parole...
ti lascio con una sua frase che ho fatto mia tanto tempo fa: ''il nostro nemico e' per tradizione il nostro salvatore, perche' c'impedisce di essere superficiali''

marco ha detto...

a volte ci si difende così ...
dimenticando le negatività e ridendo della vita , e fortunatamente questa filosofia migliora col passare degli anni

digito ergo sum ha detto...

un libro ch'é un must. cheppoi, a parlare di erotismo, ci si può stare incollati per ore. che l'amore forse non parte da lì, ma dallì ci passa sicuro. ti abbraccio

zefirina ha detto...

dare della porca ad una scrittrice di 70 anni che è una delle migliori penne americane mi sembra eccessivo e solo perchè parla di erotismo, se poi l'aggettivo era rivolto alla sottoscritta che di anni ne ha per la precisione 51 mi sembra ugualmente fuori luogo, siamo alle solite quando le donne esprimono, palesano i propri desideri vengono etichettate come peripatetiche (per usare un linguaggio aulico che forse non pratichi) o come ninfomani,
invecchiare poi non è una disgrazia è solo un vivere

@marco l'essere "anziani" ha questo vantaggio si diventa filosofi
@dgt a parlare di amore, questo sconosciuto, si prosciugano penne e voci
@passioni anche se da tempo che mi guardo e mi metto in discussione, vorre non aver quel nemico lì
@angie riconoscersi è dura a volte
@pellescura è una cosa oscura ;-)
@clelia mi piace come questa scrittrice racconta nei suoi libri le donne, l'amore, la passione, la seguo da tempo

Alberto ha detto...

@PERPLESSO
La tua espressione è fuori luogo, secondo me, anche se tu fossi la quint'essenza della castità.
(personalmente ne dubito - ndr)

E le generalizzazioni sono sempre sbagliate!

Un abbraccio tollerante :-)

Anna ha detto...

L'erotismo non è cosa da tutti, mia cara, è roba di nicchia. Il sesso, quello, è democratico: è per tutti.
L'amore è per pochi eletti.
Ti ho dato un lavoro da me, mannaggia, a pensarci bene prima e seguendo l'indicazione del perplesso di turno, avrei potuto darti della peripatetica:-), ma ho optato per altro.

Alberto ha detto...

"E tutto ciò che si dimentica è come se non fosse mai accaduto"
Nello stato di coscienza, ma nel profondo? Ciao.

Franca ha detto...

"E tutto ciò che si dimentica è come se non fosse mai accaduto"

Su questa frase concordo in pieno, anche se dimenticare è molto difficile...

mirandadenoche ha detto...

"E tutto ciò che si dimentica è come se non fosse mai accaduto..bellissima frase, peró sai mi fa paura, mi fa paura dimenticare, dimenticare un viso, una persona che non c'e'e piú, dimenticare l'odore di una persona o i ricordi di una vita perché alla fine é vero che si dimentica é come nn aver vissuto....complimenti per il blog
elena_alf/mirandadenoche

zefirina ha detto...

la rimozione è un'arma a doppio taglio ovviamente, io tendo a dimenticare traumi e brutture, il resto dei ricordi me lo tengo stretto

Daniele ha detto...

Però... che bel quadro!