mercoledì, aprile 16, 2008

Agnese (1979)

Se la mia chitarra piange dolcemente
stasera non è sera di vedere gente
e i giochi nella strada che ho chiusi dentro al petto
mi voglio ricordare

4 commenti:

marco ha detto...

ola Zefi non abbattiamoci più di tanto ...
in fin dei conti potrebbe andar peggio...
pensa ... se il berlusca fosse anche alto ...
hi hi hi
hasta siempre

beppestarnazza ha detto...

Bella canzone. Cominciavo ad ascoltare la radio ed Ivan Graziani era tra i miei preferiti. Ma lo è tuttora.
Un saluto.

zefirina ha detto...

ivan graziani un altro di quei cantautori un po' snobbati quando erano vivi, o meglio li ascoltavamo solo una cerchia ristretta...

@marco ;-)

Pellescura ha detto...

Io facevo parte della cerchia ristretta :-)