lunedì, luglio 09, 2007

scorrimento lento

Penso che in realtà tutto avviene lentamente, anche se poi ce ne rendiamo conto d'improvviso. Un cambiamento molto sottile che si coglie appena, ma che esiste, che sta nel modo di guardare una ragazza, il futuro o qualsiasi cosa. E' una specie di tranello che ci circonda con tuta la discrezione possibile.
A volte credo di star diventando vecchio. No, vecchio non è la parola, credo che dovrei dire stanco. Una stanchezza con la radice da nessuna parte.
Consigli di un discepolo di Jim Morrison a un fanatico di Joyce (Bolano-Porta)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non so come sia giunta qui..ma che importa? E' così vera questa tua citazione: sembra a volte che le circostanze si modifichino pian piano, come a seguire una logica che a noi si rivela in un istante. Mi stupisce sempre e mi regala una gioia immensa.
Darle i limiti di un nome sarebbe riduttivo, per me è il sapore della vita.
Alessandra

Alberto ha detto...

Eraclito diceva che "non è possibile immergere una mano due volte nello stesso fiume" e forse aveva ragione... :-/

Un abbraccio filosofico :-)

S.B. ha detto...

Verissimo. E mi godo la musica.

marco ha detto...

« Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime »
Jim Morrison

zefirina ha detto...

marco a me la pioggia piace e non solo perchè posso piangere impunemente senza che nessuno se ne accorga.
alberto eraclito era un saggio e la sapeva lunga
alessandra benvenuta qui, a volte a me sembra di avere dei flash di consapevolezza, ti rendi conto all'improvviso che qualcosa è cambiato....