lunedì, marzo 05, 2007

saturno contro


Ozpetek, raccontando la vita di un gruppo di quarantenni, affronta il tema della separazione e della difficoltà di accettarla.
sono andata a vedere questo film e... sono rimasta senza parole, uno dei temi potrebbe riguardare l'impossibilità di gestire una "separazione", l'incapacità di accettare una "separazione" di qualsiasi tipo essa sia, l'altro riguarda questo nuovo modo di intedere "famiglia", la famiglia non è solo quella tradizionale mutuata dai legami di sangue ma piuttosto quella fatta dagli amici più cari, una sorta di famiglia allargata dove gli amici ti accolgono, ti proteggono, ti aiutano, dove ci si ritrova spesso intorno ad un tavolo, dove il luogo comune di incontro è la cucina. Potete ben capire come mi abbia colpito questo film, come abbia toccato corde a me familiari, mi sono immedesimata di volta in volta in quasi tutti i personaggi e ritrovata in alcuni di loro, cosa volere di più da un film??? che ti emozioni, che ti faccia pensare, che ti commuova e così è stato.
come si fa a NON SEPARARSI MAI, anche quando tutto intorno a te ti chiede di farlo???
(c'era scritto su una recensione)
p.s. gli attori sono tutti fantastaci ma Ambra Angiolini è veramente brava, una rivelazione

13 commenti:

Henry ha detto...

ho amato questo film che se non e', secondo me, all'altezza di altri film di Opzetek (vedi "la finestra di fronte" o "le fate ignoranti") e' comunque denso del suo modo di vedere i rapporti tra le persone, la'more, l'amicizia, la magia di uno sguardo.
mi sono commosso e si, anche io mi sono identificato in piu' di un personaggio.

bravo Ferzan!

sonia ha detto...

Benissimo, andrò a vederlo sicuramente...
mentre mi fa piacee che stai andando spessimo in questo periodo a vedere il cinema..a me il tempo è mancato...

Un bacione!

lupus ha detto...

caspita con questa trama dev'essere stata una specie di grande abbuffata per te...

lasposina ha detto...

mamma, ma scusa, hai una delle attrici del film ormai di famiglia che verrà addirittura al tuo compleanno e non dici nulla sulla sua prestazione nel film?!?
insomma milena come era?

zefirina ha detto...

milena è stata come sempre un mito, la sua interpretazione dell'infermiera mitica, gilda però mi ha messo una pulce nell'orecchio poi mi dirai se anche tu hai colto quello che lei ha fatto, oppure glielo chiedo la sera della festa

zefirina ha detto...

@lupus hai visto giusto
@henry dissento io vedo un filo che lega tutti questi tre film, sempre di amore, amicizia si parla, di valori fondamentali per lui, in una intervista ha dichiarato che non potrebbe vivere senza i suoi amici, mi trova consenziente

@mi ero dimenticata che mi ha ricordato un po' il grande freddo, film cult della mia generazione, di un certo tipo di generazione

Henry ha detto...

sia chiaro io ho amato anche questo eh...la mia e' solo una preferenza verso glia ltri ma anche qui ho pianto, riso, pensato: mi sono sentito a casa.

ma conosci la mitica milena?? wow che invidia!

lasposina ha detto...

ahaha, certo che la conosce, è come se fosse mia suocera, anche se non è...vabbè troppo lungo da spiegare...quindi brava e piena di talento come sempre, sono contenta. ma si vede poco?
allora lo devo andare a vedere subito, sono curiosa, poi mi dici!!

lupus ha detto...

era anche l'idea che mi ero fatto io appena letta la trama .. il grande freddo all'italiana .. il grande freddo vent'anni dopo ... il grande freddo copisce ancora ... il ritorno del grande freddo

Fabio ha detto...

Il film qui in Brasile dubito che arrivi, vedrò di arrangiarmi in altro modo... :)
Ambra è davvero brava!? Sa far qualcosa quindi?! WOW!! E' da vedere...

titty ha detto...

me l'ha consigliato anche una mia amica questo film e non vedo l'ora di andarlo a vedere......!!!!!

zefirina ha detto...

@fabio sono rimasta di stucco anche io, pensare che quando valentina era adolescente e non studiava io e mio fratello max la spaventavamo dicendole che sarebbe diventata come ambrangiolini, (tra parentesi mica le permettevo di guardare non è la rai)
@titty andate e poi mi direte

lasposina ha detto...

@ zefi: mi avete rovinato l'adolescenza, mannaggia a voi, e pensare che ora magari ero attrice e facevo film di Ozpetek, con Accorsi e quel bono di Luca Argentero...ma guarda te...