giovedì, novembre 09, 2006

la vita cambia

La vita cambia in fretta.
La vita cambia in un istante
Una sera ti metti a tavola
e la vita che conoscevi é finita.

L'anno del pensiero magico di Joan Didion ed. il Saggiatore

sto leggendo questo libro che parla di una morte improvvisa e della malattia e della fortuna e sfortuna, della memoria e del dolore, sul calcolo delle probabilità, del modo in cui la gente affronta o non affronta il fatto che la vita possa finire, sulla fragilità dell'equilibrio mentale. Parla di stratagemmi per sopravvivere come quel pensiero magico che ti porta a credere di poter modificare cioò che accaduto, di poter tornare indietro, di svegliarti e pensare che sia stato tutto un sogno.
Poi qualcosa cambia e capisci che è giusto lasciar andare i morti per poter continuare a vivere.

Sarà perchè l'anniversario si avvicina, sarà perchè ogni tanto ho bisogno ancora di capire...

4 commenti:

Astralla ha detto...

Deve essere bello questo libro e sembra veramente un pensiero magico...Ogni nostro sorriso cambia il corso del mondo. Ogni movimento dell'aria ne modifica la struttura.
E' la vita.

sonia ha detto...

Questi momenti sono importanti per cercare ancora di capire...e fai bene a leggerti questi libri! È importante rimmegersi in questi pensieri...non fartene una colpa e non stare male, può essere dolce sentire qnche questo.

No è sempre facile lasciarli andare,l'importante è cominciare a prendere coscienza che questo prima o poi dovrà avvenire... quando il momento arriva lo senti perché sono loro i primi a sentire se noi abbiamo bisogno ancora di loro qui! Se ne vanno quando ti sentono abbastanza forte di poter continuare ancora da sola su questa terra! Ed è a questo punto che si fermeranno per sempre nel tuo cuore...e il dolore della pedita non ti tormenterà più! Sarà dolce il loro ricordo!

Ho perso anche io molte persone!
Un abbraccio!

zefirina ha detto...

già non è mai facile e semplice lasciar andare via le persone che ami o che hai amato
poi però un giorno ti svegli e capisci che così deve essere e che senza accorgertene lo stai già facendo

sonia ha detto...

Esatto!