lunedì, marzo 16, 2009

gran torino

ieri pomeriggio sono andata a vedere questo bel film di clint eastwood, gran torino, di recensioni in giro ne troverete tante, io vi posso solo dire che mi è piaciuto molto, che l'ho trovato intenso e commovente e che ve ne consiglio la visione, dentro c'è molto: la paura del diverso, il razzismo dettato dal non sapere, la violenza che nasce dall'ignoranza o dalla rassegnazione, l'assenza di un padre perchè morto e l'assenza di un altro che non ha saputo istaurare un rapporto con i figli, la morte e la vita, l'amicizia fra un adulto che diventa un mentore ed un adolescente che diventa allievo, la solitudine dei vecchi e le famiglie allargate degli orientali, usi e costumi che sembrano astrusi finchè non vengono condivisi.


La signora di una certa età vicino a me a fine film ha sospirato e ha detto al suo accompagnatore: "pesante...pesante... però, non si possono vedere questi film la domenica pomeriggio e poi sai che ti dico mi piaceva di più quando faceva il cow-boy, tutto questo moralismo non mi piace"


e allora tu ti chiedi ma perchè certa gente prima di andare a vedere un film non si legge qualche recensione????? oppure perchè non si va a vedere vacanze di natale 3000 e tace!!!!

14 commenti:

Ed ha detto...

Non mi intriga, ma scarico e guardo. Poi dico.

il monticiano ha detto...

Io non vedo l'ora di gustarmelo e grazie per la recensione e per il tuo commento sul parere di quella spettatrice.

lasposina ha detto...

beh, ma la signora in questione era particolarmente cretina...quello che manca nel film è proprio il moralismo.

Andrew ha detto...

mai visto

Franca ha detto...

Il film non l'ho visto, ma dal giudizio che ne dai mi sembra interessante.
Per il resto hai ragione: qualcuno dovrebbe accentantarsi di vedere i cinepanettoni di Natale...

silvano ha detto...

Ce l'ho programmato al cineforum il mese prossimo.
L'ultimo Eastwood mi piace moltissimo, cresce di film in film come un giovane cineasta pieno di vita e gioventù.
Quanto a certe persone che capita di trovare al cinema...è un bene girare disarmati perchè altrimenti si potrebbe commettere qualche pazzia.
Che se stiano a casa a vedersi gli adorati Fede o al massimo vadano al cinema a guardarsi cinepanettoni.
ciao, silvano.

Alberto ha detto...

Non l'ho ancora visto ma ho letto molte recensioni. Andrò senz'altro a vederlo in questi giorni, poi mi farò la mia opinione. Ciao.

marco ha detto...

eastwood lo vedo sempre a scatola chiusa e senza riserve ... secondo me finora non ha ancora sbagliato un film , il che è già un fatto eccezionale , tenendo conto che quasi tutti (allen compreso) hanno toppato in più di una occasione ..
giovedì sera ci vado .. ciau

Baol ha detto...

Ci voglio andareeeeeeeeee......

Non è che vuoi rivederlo? :P

Chicco ha detto...

Grazie mille per la bellissima cena. Ti sei fatta un mazzo niente male ed era tutto buonissimo.
La cosa veramente bella è che mi sono sentito come a casa. Grazie sul serio.
Chicco

ps: Già volevo vedere Gran Torino, dopo la tua recensione la voglia è salita ancora di più.

lupus ha detto...

ma le hai detto : taci o ti faccio conoscere Er Cavaliere Nero ?

zefirina ha detto...

@lupus mica ho svelato il finale stavolta!!!!!!
@chicco hai ragione infatti mi casa es tu casa è il mio motto preferito
@baol per quando verrò a milano ne saranno usciti degli altri ;-)
@marco anche secondo me clint non ne sbaglia uno,un altro che ho rivalutato, prima mi stava antipatico e invece ad ogni suo nuovo film che vedo mi piace di più è sean penn.
@silvano un cineforum??? è un secolo che non ne frequento
@franca io vado al cinema da una vita e come recensine uso il tam tam di amici fidati, ma molti secondo me non leggono proprio niente e vanno al cinema così per passare il tempo, che come concetto non è del tutto sbagliato, anche io alterno commedie e film più impegnati, ma mai epoi mai andrò a vedere un cinepanettone bleah

Istanbul ha detto...

Ciao bellissima!
Istanbul ha riaperto battenti
passa quando vuoi!
ti bacio
ire

Pietro ha detto...

l'ho visto. La prima parte mi sembrava con troppi luoghi comuni. Poi il film si è riscattato con il finale, dando un senso a tutto particolare a tutto l'insieme. La canzone gran Torino, sui titoli di coda è bellissima, specie la parte cantata da Clint.