mercoledì, agosto 06, 2008

ferite


E lei oscuramente comprese una delle grandi leggi dell'anima umana: che quando all'emotività più riposta è inferta una ferita profonda, che però non uccide il corpo, l'anima si riprende quando il corpo guarisce. Ma è soltanto un'illusione. Lentamente, molto lentamente, la ferita dell'anima inizia a farsi sentire, come un livido che solo a poco a poco fa affiorare un dolore intenso, fino a riempire l'intera psiche. E quando pensiamo di essere guariti e di aver dimenticato, è allora che andiamo incontro alle conseguenze più terribili.

L'amante di Lady Chatterley, D.H. Lawrence

12 commenti:

intrigantipassioni ha detto...

... posso abbracciarti?

Clelia ha detto...

Molto profondo questo passo di L'amante di Lady Chatterley. Le ferite dell'anima sono le più temibili poichè non si riarginano così facilmente come quelle corporali.

Buona serata

Clelia

Blindsight ha detto...

perchè ogni volta che entro qui mi si riavvia mozilla? se non il pc proprio? non sai quante volte ho cercato di commentare ma.. ora ho chiuso tutto e scrivo testo, poi copierò e incollerò qui, e pure di corsa, sennò.. questo per dirti che passo spesso qui e volevo dirti sta scemenza mia: se "pensiamo" di essere guariti, non siamo guariti affatto, quando lo saremo manco ci si pensa di solito ;) ciao a presto, laura

zefirina ha detto...

l'ho sempre sostenuto le ferite dell'anima sono le più insidiose tu pensi di essere guarito, la ferita non sanguina più, la cicatrice non fa male poi un giorno soprappensiero vai a sbattere e la ferita ricomincia a sanguinare, oppure è umido, piove e la cicatrice ti fa male...

sarò sadica però preferisco avere cicatrici che pulsano e mi ricordano che ho vissuto piuttosto che il nulla, il vuoto

zefirina ha detto...

gli abbracci non fanno mai male e non sono mai troppi

lupus ha detto...

detto altrimenti ... il brutto deve ancora venire

lupus ha detto...

.. ah certo ! meglio una ragnatela di cicatrici del piatto scorrere di una vita fatta di niente..

zefirina ha detto...

e noi lo sappiamo bene

Clelia ha detto...

Le cicatrici dell'anima sono come le rughe, ci dicono che siamo cresciute, e che abbiamo vissuto una vita piena si di ostacoli ma che non si è mai fermata di fronte agli ostacoli.

Clelia

astralla ha detto...

Ciao Patty, ancora a Roma non siamo tornati, ora andremo in ferie ma nemmeno so dove...in tutti i casi ti abbraccio forte e ti auguro un buon agosto!
Ciaooo!

Anna ha detto...

Sì, ma poi si guarisce anche da quelle. E' inevitabile.Per appianare le cicatrici,poi, esistono degli unguenti efficacissimi.

Franca ha detto...

Con la cura giusta guariscono anche le ferite dell'anima, seppur lentamente...