giovedì, ottobre 25, 2007

lettera all'amante

Ci ho pensato, non mi faccio illusioni, ti amo ma non ho fiducia in te. Poiché quello che stiamo vivendo non è reale, allora si tratta di un gioco. Poiché è un gioco, ci vogliono delle regole. Non voglio incontrarti più a Parigi. Nè a Parigi né in qualunque altro posto ti faccia paura. Quando sono con te, voglio poterti dare la mano per strada e baciarti al ristorante altrimenti non mi interessa. Non ho più l’età per giocare a nascondino. Quindi ci vedremo il più lontano possibile, in altri paesi. Quando conoscerai il luogo dove incontrarci, me lo scriverai a questo indirizzo, è quello di mia sorella a Londra, saprà dove rimandarmela. Non darti la pena di stare a scrivere parole gentili, avverti e basta. Di’ in quale hotel scendi e dove e quando. Se posso raggiungerti, verrò, altrimenti no. Non provare a chiamarmi, né a sapere dove mi trovo, né come vivo, credo che non sia questo il problema. Ci ho pensato, credo che sia la soluzione migliore, fare come te, vivere per conto mio amandoti molto ma da lontano. Non voglio aspettare le tue telefonate, non voglio impedirmi di innamorarmi, voglio poter andare a letto con chi voglio e quando voglio senza farmi scrupoli. Perché hai ragione tu, la vita senza scrupoli è... è more coiwenient. Prima non la pensavo così, ma perché no? Voglio provarci. Che ho da perdere, alla fine? Un uomo vigliacco? E da guadagnare? Il piacere di dormire fra le tue braccia ogni tanto... Ci ho pensato e voglio provarci. Prendere o lasciare...
lettera tratta da:
da: Io l'amavo - di Anna Gavalda
intervista all'autrice su stradanove

26 commenti:

Alberto ha detto...

PRIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO...
:-D

Un abbraccio nocomment :-)

Anonimo ha detto...

Se questa donna è sposata il marito è un gran cornuto, se non lo è, allora state attente ai vostri mariti o fidanzati soprattutto se avvertite un leggero mal di testa :-)))
Per noi uomini "liberi" è la donna ideale.....

Mat

Killo ha detto...

Ciao...interessante il tuo blog...Mi piace...Ho creato una classifica per offrire gratuitamente, ai Blog interessanti che scovo in rete, maggiore visibilità e più visite...

Scopri come fare sul mio blog...

killo-bau.blogspot.com

Iscriviti...E' gratuito...


P.S.: Se per caso ti piace il mio blog e vuoi linkarmi, dimmi che farò altrettanto

zefirina ha detto...

lei è sposata ma infelice, guarda caso,
ho una mia teoria prima o poi cornuti lo siamo tutti, cornificatori potrebbe essere

zefirina ha detto...

@killo verrò a vedere il tuo blog ma le classifiche non mi interessano, mi piace pensare che si possa capitare per caso sul mio blog e ritornare perchè piace

Gianfranco ha detto...

La solita illusa...
Quando si scrivono lettere del genere si dovrebbe capire che dall'altra parte c'è un uomo che ha già scelto e che nn cambierà idea leggendo queste parole.
Amare è dare senza pretendere nulla.
Questa pretende e dimostra di nn amare...quindi gioca pure lei...
Alle donne nn va di ammetterlo ed è giusto nn interrogarle troppo.
Chiaramente il discorso vale anche nel caso la lettera fosse scritta da un ometto..

Nn essendo ne tra gl'illusi ne gli ipocriti che pensano che un amore nn possa essere attraversato e "contaminato" da terze persone credo che, se amore è, nn lo si possa cmq rompere.
Ci si può affiancare, questo sì, ma per farlo occorre (cmq) amore...
L'amore esclusivo è un sentimento che ci deriva dalla nostra cultura, ma la natura dell'uomo nn è così...
Pur confessando di essere per l'amore esclusivo penso che sia meglio un amore "condiviso" piuttosto che il nulla...

G.

lophelia ha detto...

E' un po' parente di Camille della Vargas, questa donna. Forse prima o poi quasi tutte si diventa parenti di Camille, un processo naturale, come nell'evoluzione (?) della specie, chissà.

zefirina ha detto...

tu dici gf? in questo caso sono per l'esclusività, in questo caso, del racconto, ci sono due amanti che si amano ma che non vogliono lasciare i rispettivi coniugi, che però non amano, magari gli sono affezionati, li rispettono, ma non parlerei di amore, non vedo alcuna condivisione in questo.
Io per mia fortuna non devo rendere conto a nessuno di quello che faccio e quindi no ho di questi problemi, però dai racconti che sento di uomini e donne, capita di perdere la testa per qualcuno che non è libero, e quindi l'incontrarsi è difficoltoso, va letta in questo senso la lettera, Lei non si fa illusioni, è diretta, schietta, franca: dice che non vuole correre il rischio di innamorarsi, perchè sa che per lei sarebbe pericoloso, gioca alla pari con lui, gioca come quasi sempre, scusa la polemica, giocate voi maschi

zefirina ha detto...

@lophelia si l'evoluzione della specie femminile, specie di quella a cui è toccato rendersi indipendente e ora non vuole rinunciare alla sua libertà
non capisco perchè quando fanno queste dichiarazioni gli uomini nessuno si inalbera se a farle è una donna viene guardata male

zefirina ha detto...

p.s. ho aggiunto il link ad un intervista all'autrice illuminante

lasposina ha detto...

Ma è terrificante pensare che la fedeltà sia impossibile fra gli human beings.
Non escludo il fatto che prima o poi in una coppia ci possano potenzialmente essere dei cedimenti e a volte addirittura dei veri e propri capitomboli, ma questi ultimi dimostrano soltanto che l'amore fra la coppia è finito, è cambiato, ha mutato pelle e questa nuova forse non ci piace, è difficile da accettare.
Insomma per quanto mi riguarda pur essendo strafedele e intenzionata a rimanerlo, mi può capitare di fare pensieri lascivi o pseudo-lascivi, apprezzamenti o sogni superstrafreudiani su altri che non sono il mio compagno, è umano e naturale, ma la forza di un amore è proprio quella di passare oltre questi momenti e di realizzare che dopo tanto tempo vuoi lo stesso uomo che hai scelto e che ti ha scelto. Che sei al settimo cielo e che tutto ti sembra come la prima volta che l'hai conosciuto.
Per quanto riguarda la tipa del racconto, potenzialmente non vorrei mai essere l'amante di nessuno, è un ruolo che non mi si addice già in partenza o sei tutto mio o non mi meriti e non ti voglio. Vi dirò di più nemmeno ti guardo. Tiè.

zefirina ha detto...

@valentina anche io ragionavo così alla tua tenera età, poi sai che non sempre puoi pilotare il caso, destino, fato chiamalo come ti pare, MAI DIRE MAI

lupus ha detto...

.. di queste cose si parla molto, si predica all'infinito, ci si crea delle categorie per difendersi dal fatto che , improvvisamente ti succedono cose che mai avresti pensato, faresti cose cha poi rinnegherai ... amori e passioni travolgenti, storie senza capo nè coda, storie con capo coda , i finali i più varii ... non si poò mai davvero dire .. ma è proprio degli esseri umani maturi saper dispiegare questa continua apertura alle mille pieghe dell'esistenza , senza indignarsi, senza pretendere che si possa e si riesca sempre restare coerenti a valori e principii che si consideravano intoccabili... succede se per un qualche motivo insondabile , a volte hai il coraggio di ascoltarti , la curiosità di vedere che ci sta dall'altra parte dello specchio ... poi non torni più come eri, come nei viaggi del tempo, non potrai fare a meno se cominci ma neanche tornare alla tua epoca ti aiuterà a ri diventare quel che eri quando partisti...

zefirina ha detto...

sul "tradimento" ed il tradire c'è un interessante articolo su
http://www.repubblica.it/supplementi/salute/2007/10/25/sessualitagrave/049lei55349.html


I tradimenti possono essere compiuti da persone che non potrebbero mai promettere la fedeltà perché non hanno mai vissuto una sola storia, i traditori seriali. Ma il tradimento può essere compiuto anche per tante altre motivazioni e spesso rappresenta la via di uscita da storie di coppia in cui da tempo si stanno registrando problemi.
Le situazioni a rischio più frequenti sono: le delusioni per lo stile di vita, la rabbia per la perdita della libertà, la noia nell'organizzazione della convivenza e del tempo libero, la scarsezza dello scambio affettivo, la caduta vertiginosa dell'intesa sessuale e degli scambi erotici, fino all'annullamento della vita sessuale. Quando una coppia, frequentemente in modo dispari (un partner ha ancora desiderio, l'altro si sottrae) scopre che è faticoso fare l'amore, è importante capire che si sta entrando in zona pericolo.

zefirina ha detto...

@lupus già non torni mai più ad essere come prima....
un giorno per caso
la vita è cambiata

Gianfranco ha detto...

@Zefirina: Io nn ho letto il libro, ma nn mi sembra che lei nn voglia lasciare il marito...
E se nn lo vuole lasciare mi sembra nn si faccia scrupoli di volere un amante alla luce del sole.
Ora...premesso che nella vita può accadere di tutto...se lei ha paura d'innamorarsi vuol dire che nn lo è...
Se fosse innamorata nulla la fermerebbe.
La paura nn esisterebbe e cmq accetterebbe quello che quell'uomo le può dare.
Sai invece cosa credo..
Credo che esistano persone (molte?)che affermano di cercare l'amore, ma che di amare nn siano capaci...
E' nel loro dna...
Nn parlo dell'amore che si prova per un figlio...
quello è innato.
Ne parlo della passione che è a tempo determinato.
Parlo dell'amore tra un uomo e una donna o cmq tra due persone adulte.
Io ne conosco.
Brave, intelligenti, simpatiche e pure di compagnia, ma assolutamente incapaci di amare.
Forse la protagonista di questo brano è tra queste...
Lei nn vuole qlc da amare, lei vorrebbe qlc con cui sostituire il marito o cmq un amante, ma lo vorrebbe in esclusiva.


@Valentina:Se guardo i miei genitori o agli zii o penso ai miei nonni come potrei nn credere che la fedeltà esiste?
Ma, detto questo, tua mamma ha scritto quello che avrei scritto io per risponderti.

Franca ha detto...

Non può esserci amore se non c'è fiducia. E' perdente in partenza

zefirina ha detto...

@gf hai centrato il problema, anche secondo me ci sono persone incapaci di amare, un po' come nel film "un cuore in inverno", poi ci sono persone che usano come abili una loro presunta incapacità di amare, per mia fortuna o sfortuna, dipende dai punti di vista, io non sono così, io seguo il mio cuore e non accetto compromessi, i miei : mi spiego meglio se mi fosse capitato mentre ero sposata di innamorarmi di qualcunaltro non avrei esitato a chiudere il matrimonio, con le dovute cautele dato che c'erano figli di mezzo, ma l'avrei fatto, così come se avessi capito che non c'era più amore tra me e tonino, a prescindere da eventuali altri, l'avrei lasciato.... non posso vivere nella finzione nemmeno per amore dei figli, figli che non sono ottusi a nessuna età; figli che hanno diritto ad avere genitori sereni.
E per ultimo gianfranco tu sei stato "fortunato" perchè io se guardo i miei genitori, i miei zii, i miei amici sono sicura che la "fedeltà" non esiste, e che il matrimonio è una gran bella roulette.

lasposina ha detto...

Ecco appunto, non è anche il mio caso, cara la mia zefi? ogni tanto mi piace pensare che rispetto alla mia famiglia io stia invertendo la rotta, che possa diventare come dire un'antesignana dell'amore davvero per sempre. So per esperienza che gli amori possono finire, non vivo mica fra le nuvole, non sono certo io che ti devo ricordare che nella nostra famiglia ci sono più divorzi che altro. Conosco i pericoli, le conseguenze, gli errori, etc. Magari tutto questo mi rende più forte.

marco ha detto...

... tradire e fuggire ..? forse è la soluzione ... da parte mia ho inteso (era ora) che la libertà non ha prezzo
ciau

Anonimo ha detto...

trovati un altro!!!!!!!!!!!!!!!!!! lascialo in pace!!!!scema!!! ci sono tanti altri uomini non rubare quello di un altra!!!sfigata!!!

Anonimo ha detto...

trovati un altro!!!!!!!!!!!!!!!!!! lascialo in pace!!!!scema!!! ci sono tanti altri uomini non rubare quello di un altra!!!sfigata!!!

Anonimo ha detto...

all'mante è andata bene la cosA? com'è andata a finirE? sono molto curiosa xk m ha appassionat molto ,,

Anonimo ha detto...

all'mante è andata bene la cosA? com'è andata a finirE? sono molto curiosa xk m ha appassionat molto ,,

Anonimo ha detto...

all'mante è andata bene la cosA? com'è andata a finirE? sono molto curiosa xk m ha appassionat molto ,,

Anonimo ha detto...

all'mante è andata bene la cosA? com'è andata a finirE? sono molto curiosa xk m ha appassionat molto ,,