mercoledì, giugno 13, 2007

Fermiamo gli orchi II

ce l'abbiamo quasi fatta, grazie alle firme, agli sms, alla mobilitazione dei lettori di epolis e del tam tam dei blog, la polizia postale italiana è riuscita ad oscurare per l'80 per cento il sito della vergogna ed a impedire alla maggior parte delle utenze di raggiungerlo.

11 commenti:

S.B. ha detto...

Evviva ! :-)

henry ha detto...

e meno male!

lasposina ha detto...

ci voleva, finalmente una mobilitazione fatta come si deve.

Ed ha detto...

Gran bella notizia!

zefirina ha detto...

poi ci inventeremo qualcosa per il 23 ... altro che candele azzurre come avevano proposto ... un rogo faccio

Valeria ha detto...

Meno male!!! appoggio tutte le iniziative che verranno proposte x il 23!!

Gianfranco ha detto...

E' solo una piccola battaglia vinta.
La guerra nn finirà mai e nn è impossibile che tra qualche decennio siano riusciti (gli orchi)a convincere parte dell'opinione pubblica...

G.

Albachiara ha detto...

sono contenta e vai!!!

il massimo dei micheli ha detto...

però io non ho capito se quello che hanno oscurato era un sito pedopornografico o un sito dove questi soggetti esprimevano il loro punto di vista. Nel primo caso, ottima cosa.
Nel secondo caso, sono perplesso, perchè è tolta la possibilità di farsi un'idea precisa della questione posta e così si rimane in balia della semplificazione dei mass media e dei dibattiti politici spettacolarizzati...
Sono un tipo che controlla sempre le fonti, non mi accontento di quello che dice un'ansa, o che un giornalista spara in prima pagina, o tantomeno le notizie becere che circolano sui giornaletti gratuiti.. Non mi interessa difendere i pedofili, ma mi interessa capire come di volta in volta vengono costruiti gli spauracchi (aviaria docet) dentro le coscienze individuali e collettive, e a chi giova (ed in che modo) una campagna stampa generica e urlata, tipo caccia alle streghe: lo slogan "fermiamo gli orchi" la dice lunga ed io non vivo nelle favole...
Mi sembra un esempio di come i politici sposino il tema del giorno, di sicuro effetto, mentre noi diventiamo sempre di più insicuri ed isolati, sospettosi e controllati nei movimenti, e siamo addirittura contenti se, in nome di una maggiore ed indeterminata sicurezza generale, vengono lesi diritti fondamentali...
Il partito dei pedofili mi mette a disagio profondamente. La censura del sito web mi preoccupa politicamente. L'entusiasmo per l'iniziativa di censura mi allarma come segno di debolezza di civiltà...

zefirina ha detto...

caro max non capisco perchè un giornale grauito debba essere per forza becero, questo in particolare non mi sembra tale... tanto più che oggi la notizia finalmente è stata data anche su repubblica. Il "Love boy day" è stato istituito dicono "loro" per celebrare la cultura della pedofilia, una "festa" che si alimenta e diffonde soprattutto in rete, nel sito oscurato si invitavano tutti i pedofili della terra ad accendere una candela azzurra per ricordare quelli di loro incarcerati e vittime di leggi "ingiuste"....

il massimo dei micheli ha detto...

si ma tu il sito che hanno oscurato l'hai visto? O hai assunto le interpretazioni della stampa? Veramente, usciamo dal tema urticante dei pedofili, e ragioniamo su qual è il meccanismo in atto... (ad es. cosa succede con il cd terrorismo islamico).
Hai ragione sui giornaletti gratuiti, infatti io scrivevo che ad essere becere erano le notizie (ossia "il fatto come viene raccontato") e non lo strumento in sè...