giovedì, maggio 17, 2007

Nido vuoto

.... non era la prima volta che mi concedevo qualche distrazione con un uomo, e questo non aveva mai interferito con l'impostazione della mia vita: tranquillità, godimento di una solitudine desiderata e nessun impegno amoroso..... Certo, per superare la tempesta depressiva che mi minacciava avrei potuto ricorrere ad altri rimedi meno carnali, come uscire con un'amica, per esempio, o passare una settimana in un centro termale, oppure leggere uno di quei libri self-help che piacevano tanto all'ispettore. Ma la mia generazione ha sempre mostrato una particolare propensione per il sesso, servendosene come di una terapia multifunzionale. C'è qualcosa di più confortante di una bella scopata? Per di più è sempre possibile scegliere il modo giusto, indipendentemente da chi ci accompagna nell'avventura, conferendo all'atto le caratteristiche di cui si ha bisogno in ogni occasione. L'autostima vacilla? Non devi far altro che galoppare sopra il tuo partner come un'amazzone, sentendo crescere in te tutto il tuo potere. Hai bisogno di affetto e comprensione? Rannicchiati accanto al partner dopo aver fatto l'amore, come se dormissi per l'ennesima volta accanto a un marito molto amato. Per questo si dice che una componente molto importante del sesso è l'immaginazione. La mia sarà anche una generazione promiscua, ma non ha mai dovuto chiedere aiuto a nessuno per andare avanti. Se l'è cavata benissimo con le medicine spirituali che la natura le ha messo a disposizione.

(da Nido vuoto di Alicia Gimènez-Bartlett)

3 commenti:

marco ha detto...

parole sante Zefi , per quanto mi riguarda ho ripreso a vivere alla giornata come facevo prima ... sapendo comunque che anche così ci sono lati negativi :(

titty ha detto...

anche io vivo alla giornata...è un momento cosi speriamo passi....!!!!

zefirina ha detto...

un passo dopo l'altro è il mio motto