martedì, dicembre 19, 2006

guanti bianchi


in seguito ai lavori in casa e alla conseguente polvere che si è leggiadramente ma implacabilmente posata su mobili e suppellettili ho come già detto fatto le pulizie di natale invece di quelle di pasqua, ma le mie povere mani, mani non da signora ma da massaia-mamma-lavoratrice ne hanno notevolmente risentito e quindi mi ritrovo con i polpastrelli che se mi prendono le impronte digitali non mi riconoscono nemmeno sul database di CSI; il consiglio di amiche esperte e del mio amico farmacista è stato quello di comprare una crema per le mani adatta a questo frangente e poco prima di andare a dormire, dopo aver splamato un'etto o poco meno della suddetta crema sulle mani le ho infilate in un paio di guanti bianchi di cotone, perchè pare... dicono ... che così facendo la crema agisca meglio. In effetti le mani o meglio i polpastrelli stamane sembrano meno sofferenti (vi assicuro che il bruciore era insopportabile anche per me che fortunatamente ho una soglia di sopportabilità del dolore abbastanza elevata) , però sarà che prima di andare a dormire avevo letto il famoso libro del giallista cinese, saranno stati i guanti bianchi ho sognato omicidi ed altre efferatezze, devo avere una mente pericolosamente criminale!!!!

1 commento:

lasposina ha detto...

mami e i guanti di cotone dove l'hai presi?? marò che impressione dormire con sti guanti, no? tipo l'omino delle ta-ta-tabù...!!