mercoledì, novembre 29, 2006

attacchi di panico


capita anche a voi dopo aver preso una decisione "importante", che comunque segna una linea di confine, un prima e un dopo, una decisione dura da digerire persino per chi l'ha presa, capita anche voi poi di essere preda di attacchi di panico, di pensare oddio cosa ho fatto??? vorrei svegliarmi e credere che sia stato tutto un sogno, vorrei fermare il tempo a quando non c'era bisogno di prendere alcuna decisione, sto parlando di problemi di cuore, ovviamente, sto parlando di parole dette e scritte che non si possono cambiare, sto parlando di azioni e reazioni, sto parlando delle conseguenze dell'amore e del non amore.
Ci sono decisioni di cui non ti penti e non ti pentirai mai, come quando a vent'anni (23 per l'esattezza) hai deciso di tenerti quel figlio, sperando che fosse femmina e così è stato (allora non c'era ancora l'uso e l'abuso di fare ecografie e sono arrivata al parto con la suspense..), o quando hai deciso di lottare per il tuo matrimonio (il secondo) rischiando anche di perderla quella tua figlia, ma sapendo che non potevi fallire di nuovo, certo poi la vita con un tiro mancino ha deciso per te, o quando ti sei dovuta confrontare con la morte e hai deciso che dovevi farcela per i tuoi figli, perchè loro avevano bisogno di te, ma tu saresti molto volentieri alla deriva, o quando sei andata contro tutti i tuoi principi all'alba di una nuova relazione e hai deciso di vivertela anche se lui allora di libero aveva solo il cuore, e ora invece hai preso una decisione di cui forse ti pentirai ma è così che deve andare, perchè nell'incertezza e nella confusione non ci puoi proprio vivere.
Però gli attacchi di panico, le crisi di respiro, quelle non te le toglie proprio nessuno.

4 commenti:

lasposina ha detto...

a me capita sempre, la cosa brutta è quella sensazione dopo che sono passati mesi se non anni dalla decisione, di non capire più le motivazioni delle tue azioni e di quelle degli altri, delle reazioni, delle cose dette e di quelle non dette...come dire "c'è stato uno strappo temporale nella mia vita, cosa è successo, come ci sono arrivata fino a lì?".
Poi ci ripensi meglio e ti dai dei perchè, insomma i motivi, le ragioni c'erano, anche se prima dopo e durante sei stata male, tanto male.

lasposina ha detto...

ah, ma allora ho ereditato da te l'istinto alla decisione, ma quindi vuol dire che le persone che ci circondano si adagiano sugli allori perchè siamo noi a decidere...forse anche per loro?

Francesco ha detto...

Quando si segue il proprio cuore non si sbaglia mai... ;)
I dubbi appartengono alle persone che si mettono in gioco e che hanno il dono dell'intelligenza...
quindi complimenti... semplicemente complimenti;)

zefirina ha detto...

tale madre tale figlia, speriamo di no.. per te

grazie francesco tu si che sai come tirare sul morale