venerdì, ottobre 06, 2006

compito a casa

oggi non mi va di scrivere, lancio un tema per tutti i frequentatori e i visitatori del mio blog:

Mi piacciono le storie, i racconti, è per questo che navigo su internet

Raccontatemi una storia sulla persona che vi manca di più.

2 commenti:

sonia ha detto...

Ho letto questo post, stamattina dopo le 5 (avevo finito di lavorare in un ristorante dove ogni tanto mi chiamano per dare una mano, cosi mi tiro su qualche soldino, visto che studio), e mi sono data tempo per pensare alla persona che più mi manca.
Ci ho pensato.Mi credi se ti dico che non mi manca nessuno?
Molto probabilmente mi sono indurita così tanto nei confronti della vita( solo per ciò che riguarda la mia vita, che sia inteso) che forse più che una personain particolare, mi mancano dei gesti da parte di certe persone. Gesti veri, amorevoli, gesti di vera e reciproca comprensione, che oggigiorno cominciano ad essere sempre più difficili da trovare.

Un abbraccio

il massimo dei micheli ha detto...

Che strano, anch'io come Sonia del post precedente, ho una nostalgia di tipo... come dire... puntiforme. Non mi manca ad esempio "quella" persona reale (non saprete mai chi è!), anzi quando l'incontro rimango abbastanza distaccato. La nostalgia di "quella" persona è una cosa tutta mia, una serie di ricordi staccati, di molecole (le mani, un profumo, fotografia mentali...), troppo disperse nella mia coscienza per farne un racconto...